venerdì 5 settembre 2014

Juventus Campione d'Italia 1977-1978

Il Campionato di Serie A 1977-78 fu il settantaseiesimo campionato di calcio italiano, il quarantaseiesimo giocato con la formula del girone unico.
Le torinesi lasciarono pressoché inalterati i propri organici, limitandosi a prelevare alcuni giocatori dalle serie inferiori; la Juventus acquistò, dopo una controversa trattativa, il giovane centravanti del Cagliari, Pietro Paolo Virdis; il Torino affiancò a Castellini il portiere del Monza, Giuliano Terraneo. Le milanesi puntarono sui giovani e cambiarono i propri allenatori: mentre il nuovo Milan di Nils Liedholm basò il proprio gioco su un trio di giocatori provenienti dal Monza (Buriani, Tosetto e Antonelli), l'Inter affidò la guida tecnica a Eugenio Bersellini e prese due giocatori, Giuseppe Baresi e Alessandro Altobelli. Il Perugia prelevò direttamente dalla Serie D la giovane ala destra Salvatore Bagni, affiancandolo ad una rosa che includeva anche l'ex nazionale Luciano Zecchini e Walter Speggiorin; la Fiorentina ricevette dal Napoli Orlandini e Carmignani scambiandoli, rispettivamente, con Restelli e Mattolini.
Per quanto riguarda i movimenti sulle panchine, la Roma si affidò a Gustavo Giagnoni; il Napoli chiamò il tecnico del Catanzaro Gianni Di Marzio in sostituzione di Bruno Pesaola, passato ad allenare il Bologna a campionato avviato.
 
Il campionato iniziò l'11 settembre; nonostante un ottimo inizio, sei gol al Foggia nella prima di campionato, i campioni in carica della Juventus si bloccarono dopo due giornate permettendo, in seguito alla sconfitta con la Lazio del 2 ottobre, al Genoa di passare in vetta da solo. Già una settimana dopo, i rossoblu saranno ripresi dal gruppo da cui si staccò, il 30 ottobre, il Milan. Quella stessa giornata fu segnata da una tragedia: al 50' del big-match tra Juventus e Perugia, il centrocampista umbro Renato Curi cadde a terra e tutti i tentativi di riportarlo in vita si rivelarono inutili; a ucciderlo fu una disfunzione cardiaca mai diagnosticata dal personale medico della squadra e della FIGC. I rossoneri rimasero al comando della classifica sino al 31 dicembre quando, pareggiando a Bergamo, saranno raggiunti dalla Juventus; una settimana dopo i bianconeri presero definitivamente il comando della classifica e, il 22 gennaio, ottennero il titolo di campioni d'inverno con due punti di vantaggio sui rivali cittadini del Torino.
Con l'inizio del girone di ritorno la Juventus prese velocità mentre, ad inseguire, vi era un trio di squadre che, oltre al Torino e il Milan, includeva anche la neopromossa Lanerossi Vicenza, la quale dopo un avvio stentato, era riuscita a trovare continuità grazie ad alcune scelte tattiche dell'allenatore (Giovan Battista Fabbri), volte a valorizzare le capacità del centravanti Paolo Rossi (che, al termine della manifestazione, risulterà capocannoniere con 24 centri ottenendo la convocazione per i Mondiali argentini). Nelle settimane a cavallo dell'eliminazione in semifinale di Coppa dei Campioni, la Juventus accusò una frenata che si tradusse in due pareggi consecutivi: il Torino tentò un avvicinamento, ma il 30 aprile, pareggiando all'Olimpico contro una Roma non ancora del tutto salva, la Juventus sarà Campione d'Italia per il secondo anno consecutivo, ottenendo il suo 18° titolo.
Nelle posizioni immediatamente successive, grazie alla vittoria per 4-1 contro il Napoli, la Lanerossi Vicenza otterrà la piazza d'onore in zona UEFA sotto forma di uno storico secondo posto che le varrà l'esordio sul palcoscenico internazionale. Assieme a loro, conquisteranno il visto per la terza competizione europea anche Torino, Milan e Napoli con questi ultimi che, avvantaggiati da una miglior differenza reti nei confronti del Perugia, otterranno la qualificazione al torneo in seguito alla sconfitta in finale di Coppa Italia contro l'Inter.
Sul fondo della classifica, una rimonta nel finale salvò un Bologna che per gran parte del torneo era rimasto nella zona calda della classifica. All'ultima giornata, la sconfitta del Foggia contro l'Inter e il pareggio a reti inviolate tra Genoa e Fiorentina permisero ai viola di salvarsi grazie alla miglior differenza reti nei confronti di liguri e pugliesi, che scesero di categoria assieme al Pescara, prima squadra abruzzese ad approdare in massima serie.


Juventus 1977-1978 - 18° scudetto

Allenatore: Giovanni Trapattoni
Portieri: Dino Zoff, Giancarlo Alessandrelli
Difensori: Claudio Gentile, Francesco Morini, Gaetano Scirea, Antonio Cabrini, Luciano Spinosi, Fabio Francisca, Mariano Marchetti, Lorenzo Cascella
Centrocampisti: Franco Causio, Antonello Cuccureddu, Giuseppe Furino (C), Marco Tardelli, Romeo Benetti, Pietro Fanna, Vinicio Verza, Maurizio Schincaglia,  Gian Piero Gasperini, Antonio Geissa, Luciano Miani, Massimo Tolfo, Amilcare Magnani, Lorenzo Gramaglia
Attaccanti: Roberto Bettega, Roberto Boninsegna, Pietro Paolo Virdis, Marco Bozzi




Risultati stagione 1977-1978
DATAPARTITARisultato
domenica 11 settembre 1977Juventus-Foggia6-0
domenica 18 settembre 1977Napoli-Juventus1-2
domenica 25 settembre 1977Juventus-Milan1-1
domenica 2 ottobre 1977Lazio-Juventus3-0
domenica 23 ottobre 1977Juventus-Fiorentina5-1
domenica 30 ottobre 1977Perugia-Juventus0-0
domenica 6 novembre 1977Juventus-Atalanta1-1
domenica 20 novembre 1977Verona-Juventus0-0
domenica 27 novembre 1977Juventus-Genoa4-0
domenica 11 dicembre 1977Torino-Juventus0-0
domenica 18 dicembre 1977Inter-Juventus0-1
sabato 31 dicembre 1977Juventus-Bologna1-0
domenica 8 gennaio 1978Pescara-Juventus1-2
domenica 15 gennaio 1978Juventus-Roma2-0
domenica 22 gennaio 1978Vicenza-Juventus0-0
domenica 29 gennaio 1978Foggia-Juventus0-0
domenica 5 febbraio 1978Juventus-Napoli1-0
domenica 12 febbraio 1978Milan-Juventus0-0
domenica 19 febbraio 1978Juventus-Lazio3-0
domenica 26 febbraio 1978Fiorentina-Juventus1-1
domenica 5 marzo 1978Juventus-Perugia2-0
domenica 12 marzo 1978Atalanta-Juventus0-2
domenica 19 marzo 1978Juventus-Verona1-0
domenica 26 marzo 1978Genoa-Juventus2-2
domenica 2 aprile 1978Juventus-Torino0-0
sabato 8 aprile 1978Juventus-Inter2-2
domenica 16 aprile 1978Bologna-Juventus1-1
domenica 23 aprile 1978Juventus-Pescara2-0
domenica 30 aprile 1978Roma-Juventus1-1
domenica 7 maggio 1978Juventus-Vicenza3-2



Classifica del Campionato 1977-1978
SquadraGarePuntiVPSGol/FGol/S
1JUVENTUS 3044151414617
2Vicenza 3039141155034
3Torino 3039141153623
4Milan 3037121353825
5Inter 3036131073524
6Napoli 303081483531
7Perugia 30301010103635
8Roma 3028812103134
9Atalanta 302761592832
10Verona 3026614102530
11Lazio 3026810123138
12Bologna 3026712112132
13Fiorentina 3025711122837
14Genoa 3025515102333
15Foggia 302589132843
16Pescara 301749172144

Nessun commento: