venerdì 5 settembre 2014

Juventus Campione D'Italia 1974-1975

Il Campionato di Serie A 1974-1975 fu la settantatreesima edizione del campionato di calcio italiano, la quarantatreesima giocata con la formula del girone unico.
In estate, mentre la Lazio campione sceglieva di mantenere invariata la propria rosa, le altre squadre andarono incontro a mercati imponenti e a vere e proprie rivoluzioni dell'area tecnica che alterarono gli equilibri del torneo. Il Milan condusse un mercato autorevole, puntando sull'ex allenatore torinista Giagnoni. La Juventus scelse come nuovo allenatore (chiamato dall'ex compagno di squadra Boniperti, diventato presidente della società bianconera), l'ex bandiera Carlo Parola, reduce da alcuni buoni campionati in Serie B col Novara, ed ingaggiò l'ala del Vicenza, Damiani ed il giovane libero atalantino, Scirea. L'Inter si affidò all'ex gloria Suárez, e acquisto il fantasista della Massese Cerilli.
La Lazio campione uscente partì bene, ma alla quinta giornata subì la rimonta dell'Inter all'Olimpico; si formò un nutrito gruppo di otto squadre raggruppate in soli due punti. Il Bologna di Savoldi tentò un'avanzata, ma a scattare fu la Juventus di Parola; il nuovo allenatore superò immediatamente un pesante scoglio, il grave infortunio occorso a Spinosi, trovando nel duo Morini-Scirea e nella coppia di terzini formata dal maturo Cuccureddu e dal debuttante Gentile una difesa abbastanza solida per poter esprimere il gioco desiderato. Il 15 dicembre la Juventus sembrò ridimensionare le ambizioni del Napoli vincendo al San Paolo per 2-6; lo stop in casa della Lazio, il 5 gennaio, non condizionò troppo l'andamento della squadra piemontese, che chiuse il girone d'andata con tre punti di vantaggio sui biancocelesti, secondi, e quattro sulla Roma del rientrante De Sisti e del ritrovato Cordova.
Nelle prime giornate del girone di ritorno la Juventus continuò il suo cammino senza troppi problemi, allungando anche fino a 5 punti sulle seconde, la Lazio in ansia per il male che aveva colpito l'allenatore Maestrelli e il ritrovato Napoli. La squadra partenopea, dopo la pesante sconfitta di dicembre era riuscita a trovare un equilibrio anche in fase difensiva. Gli azzurri si lanciarono dunque all'inseguimento, arrivando allo scontro diretto del 6 aprile a soli due punti dalla capolista; fu un gol dell'ex Altafini, riserva di lusso per i bianconeri, a fermarli. Nelle successive giornate la Juventus si limitò a controllare il lieve vantaggio sul Napoli: il suo rendimento calò, come dimostra il pesante 4-1 subito a Firenze alla penultima giornata, ma mandando al tappeto il 18 maggio una già retrocessa Lanerossi Vicenza, vinse comunque il suo 16° titolo di Campione d'Italia.
Fu negativo il rendimento delle due milanesi. L'Inter non andò oltre il nono posto, chiudendo rapidamente le esperienze di Suárez in panchina e di Cerilli in rosa; il Milan strappò la qualificazione alla Coppa UEFA all'ultima giornata. Il capocannoniere fu, per la seconda volta, Paolo Pulici, goleador del Torino.
Poco avvincente la lotta per la salvezza; rimase ultimo il Varese, seguito dalla Ternana, che perse malamente le ultime cinque gare perdendo il contatto con la Sampdoria. Lombardi e umbri abbandonarono la Serie A dopo un solo anno di permanenza. Ultima a cadere fu la Lanerossi Vicenza, condannata al ritorno in B dopo 20 anni. Grazie ad un buon girone di ritorno, si salvò l'esordiente Ascoli, prima squadra marchigiana in A.


Juventus 1974-1975 - 16° scudetto

Allenatore: Carlo Parola
Portieri: Dino Zoff, Massimo Piloni, Giancarlo Alessandrelli
Difensori: Silvio Longobucco, Claudio Gentile, Antonello Cuccureddu, Francesco Morini, Gaetano Scirea, Luciano Spinosi
Centrocampisti: Franco Causio, Fabio Capello, Giuseppe Damiani, Giuseppe Furino, Alberto Marchetti, Fernando Viola
Attaccanti: José Altafini, Pietro Anastasi (C), Roberto Bettega, Paolo Rossi




Risultati stagione 1974-1975
DATAPARTITARisultato
domenica 6 ottobre 1974Bologna-Juventus2-1
domenica 13 ottobre 1974Juventus-Milan2-1
domenica 20 ottobre 1974Varese-Juventus0-0
domenica 27 ottobre 1974Juventus-Ascoli4-0
domenica 3 novembre 1974Sampdoria-Juventus1-3
domenica 10 novembre 1974Cesena-Juventus0-1
domenica 24 novembre 1974Juventus-Roma1-0
domenica 1 dicembre 1974Inter-Juventus0-1
domenica 8 dicembre 1974Juventus-Torino0-0
domenica 15 dicembre 1974Napoli-Juventus2-6
domenica 22 dicembre 1974Juventus-Cagliari1-0
domenica 5 gennaio 1975Lazio-Juventus1-0
domenica 12 gennaio 1975Juventus-Ternana2-0
domenica 19 gennaio 1975Juventus-Fiorentina0-0
domenica 26 gennaio 1975Vicenza-Juventus1-2
domenica 2 febbraio 1975Juventus-Bologna0-0
domenica 9 febbraio 1975Milan-Juventus0-2
domenica 16 febbraio 1975Juventus-Varese3-0
domenica 23 febbraio 1975Ascoli-Juventus0-0
domenica 2 marzo 1975Juventus-Sampdoria1-1
domenica 9 marzo 1975Juventus-Cesena1-0
domenica 16 marzo 1975Roma-Juventus1-0
domenica 23 marzo 1975Juventus-Inter1-0
domenica 30 marzo 1975Torino-Juventus3-2
domenica 6 aprile 1975Juventus-Napoli2-1
domenica 13 aprile 1975Cagliari-Juventus1-1
domenica 27 aprile 1975Juventus-Lazio4-0
domenica 4 maggio 1975Ternana-Juventus0-2
domenica 11 maggio 1975Fiorentina-Juventus4-1
domenica 18 maggio 1975Juventus-Vicenza5-0




Classifica del Campionato 1974-1975
SquadraGarePuntiVPSGol/FGol/S
1JUVENTUS 304318754919
2Napoli 3041141335022
3Roma 303915962715
4Lazio 303714973428
5Milan 3036121263722
6Torino 3035111364030
7Bologna 3032101283633
8Fiorentina 303191383127
9Inter 30301010102626
10Cagliari 3026614102230
11Cesena 3025515102335
12Ascoli 3024612121427
13Sampdoria 3024416102135
14Vicenza 3021511141934
15Ternana 3019411151942
16Varese 3017311161942

Nessun commento: