venerdì 5 settembre 2014

Juventus Campione D'Italia 1905

La Prima Categoria della stagione sportiva 1905 fu l'ottavo campionato italiano di calcio.
Nel 1905 divenne presidente della società bianconera lo svizzero Alfredo Dick, proprietario di un'industria tessile, che integrò la rosa inserendo alcuni suoi dipendenti, come lo svizzero Paul Arnold Walty, lo scozzese Jack Diment e l'inglese James Squair.
Visto il successo delle prime sette edizioni, la Federazione, fresca di ammissione alla FIFA nel 1904, decise di implementare il campionato dandogli una formula più organica. Per la prima volta vennero introdotte le gare d'andata e ritorno. Il campionato fu composto da tre gironi regionali, ed ogni girone a sua volta da due squadre; quello della Liguria, formato dal Genoa e Andrea Doria, quello della Lombardia, formato dal Milan e U.S. Milanese e quello del Piemonte formato anch'esso da due squadre, la Juventus e F.C. Torinese. Inoltre venne abolito il sistema del challenger round cosicché anche i campioni in carica furono obbligati a superare le eliminatorie come le altre squadre. Infine il titolo non fu più assegnato con una finale, come avveniva in precedenza, bensì con un triangolare fra tutti e tre i campioni regionali.
Le partecipanti all’edizione del 1905 erano quindi in totale sei, di fatto però furono solo cinque. La F.C. Torinese rinunciò a disputare lo scontro diretto con la Juventus, nel girone piemontese, e diede carta bianca ai futuri campioni, che passarono il turno con un 3 a 0 per rinuncia, sia all'andata che al ritorno. Così nel girone ligure il Genoa se la dovette vedere con i cugini dell'Andrea Doria e il passaggio al girone finale fu tutt'altro che scontato, ci volle lo spareggio del 19 febbraio per decretare i grifoni vincenti. Nel girone lombardo una sorprendente matricola del campionato, la U.S. Milanese liquidò il Milan in un doppio incontro pieno di gol, dal risultato storico, per il numero totale di reti realizzate in una sola partita: ben tredici. Così queste furono le tre società che si disputarono il primo girone finale della storia: Juventus, U.S. Milanese e Genoa.

Gironi regionali 1905
GIRONE DELLA LIGURIA
DATAPARTITARisultato
Andata / domenica 5 febbraio 1905Genoa-Andrea Doria0-0
Ritorno / domenica 12 febbraio 1905Andrea Doria-Genoa1-1
Spareggio / domenica 19 febbraio 1905Genoa-Andrea Doria1-0
GIRONE DELLA LOMBARDIA
DATAPARTITARisultato
Andata / domenica 12 febbraio 1905Milan-US Milanese3-3
Ritorno / domenica 19 febbraio 1905US Milanese-Milan7-6
GIRONE DEL PIEMONTE
DATAPARTITARisultato
(Non giocata)* domenica 19 febbraio 1905Juventus-FC Torinese3-0 Tav.
(Non giocata)* domenica 26 febbraio 1905FC Torinese-Juventus0-3 Tav.
*FC Torinese si ritirò dal torneo

Dopo due anni in cui la vittoria fu solo sfiorata, nel 1905 la Juventus riuscì a cogliere il suo primo titolo tricolore. La nuova formula delle finali nazionali metteva di fronte tutti e tre i campioni regionali. La sorpresa arrivò dalla Lombardia dove il Milan, alle prese con un ricambio generazionale per l'addio di molti dei suoi fondatori inglesi, fu per la prima volta eliminato dall'US Milanese in due gare spettacolari come sovente se ne verificavano all'epoca.
Nel Girone Finale però i meneghini dalla maglia a scacchi giocarono il ruolo del vaso di coccio. Persero i loro primi tre incontri, mentre gli scontri diretti fra la Juventus e il Genoa finivano in entrambi i casi in parità. Quando all'ultima giornata i Grifoni accolsero la Milanese sicuri di una facile vittoria che li avrebbe condotti allo spareggio, avvenne l'imponderabile perché, forse per un eccesso di sicurezza, i rossoblù non andarono oltre ad un pareggio.
La partita di ritorno del girone finale del campionato italiano 1905 tra la Juventus e il Genoa fu ripetuta per tre volte: la prima fu annullata per invasione di campo con conseguente rissa tra spettatori e giocatori, mentre la seconda fu sospesa perché la Città di Torino fu sepolta da un'abbondante nevicata. Fu il primo grande successo del club, il suo primo titolo di Campione d'Italia, che valse alla Juventus la cosiddetta Targa Federale, chiudendo il girone finale al primo posto a 6 punti, contro i 5 dei genovesi. Gli undici juventini che vinsero il campionato italiano per la prima volta furono il pittore Domenico Durante, Gioacchino Armano I e Oreste Mazzia (studenti al Politecnico), lo svizzero Paul Arnold Walty, Giovanni Goccione (capitano) e lo scozzese Jack Diment (tutti e tre impiegati), Alberto Barberis (studente in giurisprudenza), Carlo Vittorio Varetti (studente in ingegneria) e Luigi Forlano (geometra), l'inglese James Squair (impiegato) e Domenico Donna (studente in giurisprudenza), che fungeva da allenatore della squadra dal 1900.


Juventus 1905 - 1° Scudetto

Allenatore:  Fino al 1923 la Juventus non ha mai avuto un allenatore
Portieri: Domenico Durante
Difensori: Giuseppe Hess, Chiaffredo Mastrella, Oreste Mazzia
Centrocampisti: Aldo Colombo, Gioacchino Armano I, Oscar Frey, Jack Diment, Giovanni Goccione (C), Casimiro Nay, Paul Arnold Walty, Nino
Attaccanti: Alberto Barberis, Alfredo Armano II, Ernesto Borel, Ettore Corbelli, Domenico Donna, Luigi Forlano, Giovanni Mazzonis, Ugo Merio, James Squair, Carlo Vittorio Varetti



Risultati stagione 1905
DATAPARTITARisultato
domenica 5 marzo 1905Juventus-US Milanese3-0
domenica 12 marzo 1905Genoa-Juventus1-1
domenica 19 marzo 1905US Milanese-Genoa2-3
domenica 26 marzo 1905US Milanese-Juventus1-4
domenica 02 aprile 1905Juventus-Genoa1-1
domenica 09 aprile 1905Genoa-US Milanese2-2


Classifica del Campionato 1905
SquadraGarePuntiVPSGol/FGol/S
1JUVENTUS 4622093
2Genoa 4513076
3US Milanese 41013512

Nessun commento: