venerdì 6 dicembre 2013

Juve, Vucinic-Quagliarella per piegare il Bologna

Arrivano conferme dalla rifinitura sulla formazione che Antonio Conte schiererà questa sera al Dall’Ara. Desta curiosità, in particolare, l’affiatamento della coppia formata da Fabio Quagliarella e Mirko Vucinic, testati in mattinata al posto del duo principe della Juventus tornata in testa al campionato. I due attaccanti, mai schierati in questa stagione dall’inizio, saranno chiamati a non far rimpiangere i titolari, nella speranza di risalire posizioni nella gerarchia contiana con vista sulla Champions. Anche se martedì a Istanbul, a meno di clamorose novità, Fernando Llorente e Carlitos Tevez riprenderanno il loro posto abituale per provare ad agguantare gli ottavi di Champions. Le punte scelte dal tecnico salentino dovranno, in particolare, sfruttare una delle debolezze del Bologna alla caccia disperata di punti per rientrare nella zona più tranquilla in classifica: la tendenza a incassare gol nella prima mezz’ora, roba che si è già verificata in 11 circostanze con 4 reti incassate dal 1' al 15' e 7 nei minuti immediatamente successivi. A parte l’attacco, Conte ha provato Angelo Ogbonna nel cuore della consolidata difesa a tre. L’ex Toro non gioca titolare da quasi un mese (Juve-Napoli 3-0), eppure andrà in campo per dar fiato a Leonardo Bonucci, che ha naturalmente compreso il motivo della scelta: in Turchia i campioni d’Italia dovranno presentarsi al massimo della forma, con tutti gli uomini giusti al posto giusto e nella condizione psicofisica ideale. Accanto a Ogbonna giocheranno Andrea Barzagli e Giorgio Chiellini. Nessun dubbio neppure a proposito del trio che garantirà fosforo e qualità alla mediana bianconera: Arturo Vidal e Claudio Marchisio affiancheranno Paul Pogba. E mentre sulla fascia sinistra Federico Peluso è pronto a rimpiazzare Kwadwo Asamoah, alla seconda “esclusione” di fila (contro l’Udinese era squalificato, stasera partirà in panchina per tornare in formissima col Galatasaray), l’unico possibile dubbio riguarda il lato destro del centrocampo a 5. Lì dove Simone Padoin coltiva il “sogno” di giocare dall’inizio per la quarta volta consecutiva tra campionato e Champions, anche se Mauricio Isla è segnalato in recupero e potrebbe pure convincere Conte a schierarlo oggi a Bologna per testarne le condizioni in vista della trasferta in Turchia. Lì dove la presenza di Stephan Lichtsteiner è data per certa. Ma avere un’ancella come il cileno, per il pendolino svizzero, sarebbe soltanto una buona notizia. Tuttosport.com - Antonino Milone

Nessun commento: