giovedì 28 novembre 2013

Juve, Conte ritrova Barzagli per la gara con l'Udinese

Archiviata la Champions, riprende la full immersion scudetto. A Livorno, nell’ultimo week end, la Juventus ha riconquistato la testa della classifica mettendo la freccia sulla Roma e allungando sul Napoli: contro l’Udinese di Francesco Guidolin (priva del colombiano Muriel) l’obiettivo è rafforzarla, magari allungando l’imbattibilità della difesa a sei gare. La buona notizia, da questo punto di vista, è il rientro di Andrea Barzagli. «Spero di recuperarlo per l’Udinese», aveva detto Conte alla vigilia del Copenaghen. Per il centrale (ko in Italia-Germania) saranno decisivi i prossimi due allenamenti, ma da Vinovo filtra ottimismo. Domenica (alle 18.30 e con i bimbi delle scuole calcio a scaldare i settori dello Stadium chiusi per squalifica) l’emergenza sarà soprattutto sulle fasce. Kwadwo Asamoah (squalificato) salterà l’incrocio contro la sua ex squadra: c’è Paolo De Ceglie favorito su Peluso per sostituirlo, un po’ come era successo il 30 ottobre nel turno infrasettimanale contro il Catania. Sott’osservazione, in questi giorni, ci sarà anche l’altra corsia, ridotta ai minimi termini dal lungo infortunio di Stephan Lichtsteiner (out dal 2 ottobre) e da quello recente di Mauricio Isla nel Cile (pure lui destinato a saltare il match contro la sua ex squadra). L’impressione è che il ballottaggio sarà ancora tra Simone Padoin e Martin Cáceres. I prossimi giorni saranno importanti anche per Giovinco , alla prese con una infiammazione all’alluce e nemmeno convocato per la gara di Champions. In ogni caso, col recupero di Vucinic (già rientrato a Livorno), Conte può contare su una certa abbondanza: la coppia Tevez - Llorente convince sempre di più, ma Quagliarella e il montenegrino scalpitano. Tuttosport.com - Filippo Cornacchia

Nessun commento: