giovedì 28 novembre 2013

Conte: «Bravo Vidal, ma puoi ancora crescere!»

Antonio Conte ha la solita raucedine e un’espressione stanca alla fine dell’infinita trafila di interviste di Champions, quando si siede nel più intimo spazio senza telecamere. Sospira e tira le somme: “Godiamoci questa vittoria, anche se c’è stata la distrazione del loro gol che mi dà molto fastidio. Quel gol poteva tagliarci le gambe, ma i miei ragazzi sono stati bravi a reagire. Sapevamo che le nostre possibilità di passare il turno si sarebbero giocate a Istanbul, non sarà facile, ma il destino è nelle nostre mani. In fondo in questo casino ci siamo messi noi e noi ne possiamo uscire. L’unico ordine, a questo punto, è non fare calcoli: andiamo a Istanbul per vincere la partita, se ci mettiamo a speculare sul fatto di poter pareggiare facciamo dei danni”. “La vittoria in queste partite dove non puoi far altro che vincere è sempre complicata, ma sono soddisfatto di ciò che ho visto. Sì, c’è quella distrazione sul fallo laterale che ha provocato il gol... Purtroppo ero stato buon profeta nel raccomandare attenzione sui falli laterali, sapevamo che Claudemir riesce a mandarla lontanissima e dovevamo stare più attenti”. “Vidal ha giocato bene, mi è piaciuto molto il terzo gol che è nato da un bellissimo inserimento che proviamo spesso in allenamento. Poi sui rigori sono stati bravi Pogba e Llorente a procurarseli. Lui è sempre freddo nel tirarli, per questo l’ho scelto tre anni fa. Ha la freddezza del grande attaccante quando si trova vicino alla porta, buon per lui e per noi, ma Vidal può e deve ancora crescere molto. Non ha espresso tutte le sue potenzialità“. Tuttosport.com - Guido Vaciago

Nessun commento: