sabato 12 ottobre 2013

Juve, Roma e Napoli. Per lo scudetto, è già corsa a tre

La Roma fa paura, ma Napoli e Juve non tremano. Anzi, rispondono a tono. L’esito di questi risultati sulla classifica è dirompente, perché davanti si crea una spaccatura netta: la Roma tira il gruppetto delle tre che sono scappate via, Napoli e Juve restano in scia, le altre mollano. Ma la sensazione e il campo dicono una cosa diversa, e cioè che quelle tre hanno un altro passo, un altro organico, un’altra consistenza. Hanno tutto, insomma, per fare corsa di testa. Venite a prenderci, se ci riuscite. A dire il vero, la più solida sembra la Roma (e anche qui la differenza in classifica forse non è casuale): bella, pratica, entusiasta e con un genio inarrivabile a illuminarla, Totti ovviamente. Il Napoli, però, ha dimostrato più di una volta nella stagione di avere il carattere dei grandissimi: ha battuto il Borussia; ha smaltito subito la delusione per il pareggio in casa con il Sassuolo, passando a Genova tre giorni dopo; ha riscattato la batosta di Londra travolgendo il Livorno, alla faccia dell’infortunio di Higuain. Quanto alla Juve, in questa fase è la meno convincente delle tre. E questo deve preoccupare assai le concorrenti, perché - in un modo o nell’altro - è rimasta lì, aggrappata alla vetta: e quando ricomincerà a volare sul serio!

Nessun commento: