domenica 13 ottobre 2013

Juve, pronto il vertice per blindare Pogba

C’è una Juventus che provoca, stimola, punge la Lega calcio affinché il motore del calcio italiano possa ripartire garantendo i giri che, fino a una decina di anni fa, avevano consentito alla serie A di essere il campionato più ambito al mondo. Una Juve che, attraverso le parole del presidente Andrea Agnelli , così ammonisce: «L’Italia è in declino, non so se avremo la forza economica per trattenere Pogba». Un pensiero forte, ma non la fotografia nitida della realtà. Prima di alleggerire la rosa bianconera di un peso massimo qual è Pogba, la Juventus ci penserà una miriade di volte. E comunque, nel caso, si metterà nella condizione di rinunciare al francese a fronte di una cifra molto alta e comunque destinata a rinforzare la squadra. Tanto che c’è una parte di società che, muovendosi sotto traccia e quanto più possibile lontana dai riflettori ha imbastito, e continua a lavorare al rinnovo contrattuale del centrocampista. Per blindarlo (altro che venderlo) e per proteggere il capitale. Ci sarà un summit a breve, che vuole dire nella peggiore delle ipotesi entro un paio di settimane, oppure fin da quella entrante se gli incastri tra gli impegni delle parti in causa saranno conciliabili.

Nessun commento: