domenica 27 ottobre 2013

Juventus-Genoa, i precedenti a Torino

C’è un tabù Genoa da superare per la Juve di Antonio Conte, se è vero che i rossoblu non hanno ancora perso allo Juventus Stadium. Non sono mancate emozioni e polemiche, negli ultimi due anni per quelli che sono stati due pareggi decisamente combattuti. Nel 2011/12, bianconeri e rossoblu si affrontano all’ottava giornata d’andata. Non basta una doppietta di Matri per conquistare l’intera posta. Gli ospiti riescono a pareggiare in entrambe le circostanze grazie alle reti di Marco Rossi nel primo tempo e di Caracciolo sul finire di partita. E, a onor del vero, nei minuti conclusivi i maggiori pericoli arrivano dalle parti di Storari, allora schierato tra i pali al posto di Buffon. Lo scorso campionato, invece, l’equilibrio determina il risultato di 1-1. Splendido è il gol di Quagliarella che sblocca la situazione. A metà ripresa, però, l’ex Marco Borriello trova di testa il gol dell’1-1. Il finale è di fuoco e non solo per il rigore richiesto per mani di Granqvist negli ultimi secondi. L’assalto bianconero è impetuoso e determina due grandi occasioni con il palo colpito da Giovinco su punizione e un tiro del debuttante Beltrame respinto in qualche maniera da Frey. Curiosamente, nei 31 campionati vinti dalla Juventus, ci sono solo due altre partite terminate in parità (e mai nessuna vittoria dei liguri). Una risale al 1994/95 e anche in quella circostanza non mancarono le moviole perché la rete di Galante che pareggiò il punto di Ravanelli era del tutto irregolare: la palla non aveva minimamente superato la linea di porta. E 1-1 finì il primo Juventus-Genoa della storia, giocato il 2 aprile 1905: gol dello juventino Forlano e risposta di  Mayer nei primi 20 minuti. È questa la gara che chiude la stagione bianconera con la vittoria del primo titolo, precedendo in classifica proprio il Genoa che già aveva vinto sei scudetti dal 1898, anno di nascita del campionato in Italia.

Nessun commento: