giovedì 31 ottobre 2013

Conte: «Ora testa al Parma, poi penseremo al Real»

Il fattore Juventus Stadium lascia ancora il segno. Dopo il Genoa, anche il Catania esce da Torino con zero gol fatti e soprattutto zero punti all’attivo. I bianconeri fanno il pieno, in attesa di altre tre sfide fondamentali in campionato (Parma e Napoli) e in Champions con il Real Madrid. Tanti impegni per cui ci vorrà la miglior Juve. Intanto Conte si gode il successo sui siciliani. «Questa era la quarta partita in dieci giorni e ce ne attendono altre tre provanti. L’intensità non può essere massima, quindi bisogna sfruttare ogni risorsa. Stasera abbiamo vinto grazie all’organizzazione e alla tecnica dei nostri campioni. Serviva non prendere gol e in queste ultime due partite ci siamo riusciti. Ora pensiamo a una partita alla volta, quello di Parma è un campo difficile, dove è caduto anche il Milan. Al Real inizieremo a concentrarci da domenica». «Quando giochiamo creiamo sempre tanto in zona gol, continua il tecnico bianconero, poi a volte le sfruttiamo, a volte no. Tevez? Carlos è un generoso e sa essere freddo in area, è bravo a sfruttare le occasioni. Davanti Quagliarella sta tornando e Giovinco ha recuperato dopo aver dovuto fare delle infiltrazioni. Sta bene e sta crescendo anche psicologicamente grazie al pubblico che lo incita, lui lo sente particolarmente perché è un prodotto del vivaio ed è un vanto per noi. Anche Lichtsteiner speriamo di riaverlo prestissimo».

Nessun commento: