domenica 8 settembre 2013

Tevez: Juve, segno altri gol. Adesso non mi fermerò più

Tre ne ha già fatti, tanti ancora ha la ferma intenzione di realizzarne. «Voglio continuare a fare molti altri gol», l’ultimo messaggio spedito al mondo da Carlos Tevez . Attraverso Twitter. L’argentino è conosciuto nei 5 Continenti, ma è a Torino che ha deciso di esprimersi. Su un campo di calcio, si intende. Le sue parole hanno un seguito planetario in virtù di un linguaggio universale. Quello attraverso il quale accarezza il pallone, lo recupera agli avversari, lo consegna ai compagni. Lo spedisce in rete, soprattutto. Ciò che più piace alla punta ed esalta i tifosi. Dopo aver illuminato la scena in Sud America, tra Argentina e Brasile, e quindi la Premier League inglese, è in serie A che Tevez ha deciso di mettere radici. Espandendole anche nelle altre competizioni cui la Juventus prende parte. In attesa di dare colore ai sogni in bianco e nero dei tifosi in Champions, Tevez ha tagliato il nastro della stagione juventina con un gol. Sua la firma in calce alla trilogia di reti che ha dissanguato la Lazio: Chiellini al 7’, Lichtsteiner al 9, l’ Apache all’11’ della ripresa - dopo la prodezza di Pogba nel primo tempo - i protagonisti del poker che ha consegnato alla bacheca di corso Galileo Ferraris il primo trofeo della stagione (Supercoppa italiana). Griffato Tevez come i primi due acuti della Juventus in campionato. A Genova contro la Sampdoria suo l’unico nome a entrare nel tabellino dei marcatori, più denso di protagonisti nel successivo appuntamento di Torino ancora contro la Lazio: Vidal-Vidal, quindi Vucinic e Tevez prima del gol biancoceleste di Klose.

Nessun commento: