sabato 7 settembre 2013

Juve, Vucinic in barella. Colpito duramente

La Juve, nonostante i tanti assenti in giro con le loro nazionali, continua ad allenarsi a Vinovo. Ieri è tornato da Nyon il mister Antonio Conte. Si è rivisto anche Tevez, tornato a correre dopo i due giorni di riposo che la società gli ha concesso. Marchisio continua a lavorare a parte, Barzagli prosegue le sedute di fisioterapia per guarire dall'infiammazione al tendine che l'ha costretto ad abbandonare il ritiro azzurro. Pepe è stato sottoposto ad una risonanza magnetica poiché aveva avvertito un fastidio insistente alla coscia sinistra, negativi i risultati ma il giocatore rimarra' comunque a riposo due giorni. Brutto colpo per Mirko Vucinic. L'attaccante della Juve, impegnato nella sfida tra Polonia e Montenegro è stato costretto ad uscire in barella al 37' dopo un brutto colpo subito dal Kamil Glik, difensore del Torino. Il ct Branko Brnovic ha deciso di levare subito il suo gioiello inserendo subito Kasalica senza aspettare che l'attaccante si rialzasse. In realtà però non dovrebbe trattarsi di nulla di grave per l'attaccante, che però nelle prossime ore verrà sottoposto ad un controllo precauzionale per capire meglio il suo stato fisico. Al momento non dovrebbe essere in dubbio la sua disponibilità contro l'Inter.

Nessun commento: