martedì 3 settembre 2013

Juve, preso Berardi. Marrone al Sassuolo. Motta rimane

La Juventus ha perfezionato con il Sassuolo due operazioni di mercato. Luca Marrone è stato ceduto a titolo definitivo agli emiliani, da cui la stessa Juventus ha poi acquisito la comproprietà del centrocampista. Contestualmente la società bianconera ha acquistato a titolo definitivo dal Sassuolo il diritto alle prestazioni sportive di Domenico Berardi, per il quale è stato poi stipulato un accordo di partecipazione. Nella stagione 2013/14 l’attaccante rimarrà in Emilia, con la formula del prestito. La Juventus ha precisato che l'acquisto a titolo definitivo dal Sassuolo di Domenico Berardi è stato definito per un importo di 9 milioni di euro pagabili in 5 anni, e che "contestualmente le due società - si legge in una nota del club bianconero - hanno stipulato un accordo di partecipazione relativo al medesimo calciatore per un importo di 4,5 milioni di euro pagabili dal Sassuolo in 5 anni". Nello stesso tempo Juventus e Sassuolo - continua la Juve - "hanno perfezionato l'accordo per la cessione di Berardi al Sassuolo a titolo temporaneo gratuito fino al 30 giugno 2014". Invece Marco Motta rimane alla Juventus. L’ultima giornata di trattative non gli ha regalato una nuova maglia, ma il futuro resta tutt’ora in bilico. Due le opzioni per l’esterno rientrato in estate dall’esperienza al Bologna. Una possibilità è l’estero, alcuni mercati (vedi Romania, Turchia, Emirati Arabi...) resteranno ancora aperti e in uscita non ci sono vincoli. L’altra, invece, porta a Vinovo, alla permanenza in bianconero. Già, Motta dopo un anno e mezzo in provincia (Catania e Bologna) potrebbe restare in rosa almeno fino a gennaio. Soluzione possibile, anche perché le ultime ore di mercato non hanno regalato al tecnico alcun esterno. I rischi maggiori sono per l’ex romanista: sulla carta la concorrenza nel ruolo è ampia: da Lichtsteiner a Isla, fino ai jolly Padoin e Cáceres.

Nessun commento: