domenica 4 agosto 2013

Tevez: «Obiettivo essere pronti per la Supercoppa»

Los Angeles: quasi il 50% della popolazione è di origine latina e Messico e Sud America, sono il “serbatoio” naturale di una comunità tanto vasta. Ovvio quindi che l’arrivo in città di Carlitos Tevez, uno dei campioni più amati a sud dell’equatore, abbia scatenato tifosi e media. L’argentino in patria è un idolo assoluto, ma anche fuori dai confini argentini la sua fama è pari al suo talento. E oggi l’attaccante ha soddisfatto le curiosità dei suoi seguaci, con una lunga intervista a ESPN, concedendo poi anche qualche battuta ai media italiani, qualche ora prima della sfida contro i Los Angeles Galaxy, secondo impegno nella Guinness International Champions Cup: «Sto lavorando molto intensamente - esordisce Carlos - ed è normale essere un po’ stanchi. E’ dai tempi del Boca Juniors che non mi allenavo così tanto. L’obiettivo è arrivare pronti alla Supercoppa, il 18 agosto, e partite come quella contro il Galaxy sono utili per prepararsi al meglio». La condizione atletica migliora giorno dopo giorno, così come l’inserimento nei nuovi meccanismi di gioco: «Il mister insiste molto anche sulla tattica ed è davvero preparato. Io cerco di lavorare con attenzione sugli schemi e di applicare in campo quanto chiede Conte». Proprio Conte, qualche giorno fa, aveva parlato in termini lusinghieri di Tevez, dicendosi stupito di come il ritratto del giocatore fatto da alcuni organi di stampa, non avesse nulla a che vedere con la realtà: «Sono una persona buona - conclude Carlitos - e credo che alla lunga il tempo dica la verità su come è fatta una persona». In Argentina e in tutto il Sud America già lo sanno.

Nessun commento: