sabato 31 agosto 2013

Juventus-Lazio 4-1 Grande Vidal e ancora Tevez

Dopo il trionfo in Supercoppa, la Juve batte di nuovo la Lazio (4-1) e dopo due giornate di campionato viaggia a punteggio pieno. Protagonista della serata Vidal, che con una doppietta nel primo tempo indirizza subito la partita. Bene anche Vucinic e Tevez (autori degli altri gol), Bonucci (due assist) e Pogba, un assist e una presenza in campo sempre più devastante. La squadra di Conte risponde così, nel modo più fragoroso, alla vittoria del Napoli con il Chievo. Nessuna sorpresa nella formazione della Juve: Tevez-Vucinic la coppia d'attacco. Nella Lazio c'è Novaretti in difesa. I bianconeri cominciano fortissimo, pressando e recuperando tantissimi palloni a centrocampo: Lazio in difficoltà, tutta chiusa nella propria metà campo. Quindi serve il gran colpo per superare la difesa biancoceleste. È Pogba a trovarlo: verticalizzazione al millimetro per il perfetto inserimento di Vidal, il cileno stoppa e d'esterno anticipa l'uscita di Marchetti. È 1-0. La reazione della Lazio è tutta nei piedi di Candreva, che scaglia un destro potente su cui Buffon si fa trovare pronto. I bianconeri sono nettamente superiori e al 26' passano ancora, sempre con Vidal. Il centrocampista scatta sul filo del fuorigioco servito da un lungo lancio di Bonucci: stop e tiro vincente. Subito dopo, però, un tiro di Hernanes trova Buffon un po' sorpreso: la respinta del portiere è centrale e Klose non ha difficoltà nell'accorciare le distanze. La squadra di Conte tira un po' il fiato e subisce l'iniziativa della Lazio, ma rischia poco. Quattro minuti della ripresa e la Juve segna il terzo gol. Ancora un lancio lungo di Bonucci, Vucinic protegge il pallone con il corpo, sfugge a Novaretti e di precisione supera Marchetti. È il centesimo gol in serie A per l'attaccante montenegrino. La squadra di Conte è in totale controllo della partita. In più dal 63' la Lazio gioca anche in dieci per l'espulsione (per doppia ammonizione) di Hernanes. I bianconeri giocano in scioltezza e trovano anche una traversa con Tevez al termine di uno scambio spettacolare tra Vidal e l'argentino. L'Apache, però, non si accontenta e trova la rete all'82' con un tiro preciso dopo aver scherzato con Cana. Finisce qui. E’ l’immagine finale della gara: Marchetti impietrito, la Lazio annichilita e lo Stadium, ancora una volta, in delirio. Questa Juve ha ancora fame.

Nessun commento: