venerdì 9 agosto 2013

Juve: Matri-Zuniga, lo scambio col Napoli è più vicino

Mentre proseguono senza sosta le manovre su Victor Ibarbo, continuano anche i febbrili contatti tra Juventus, Napoli e Riccardo Calleri per trovare l’equilibrio su Juan Camilo Zuniga, altro suo assistito. Ogni giorno che passa il club azzurro si convince sempre più dell’opportunità, ambientale, finanziaria e tecnica, di cedere l’esterno. Ma la telenovela potrebbe subire l’accelerata decisiva entro Ferragosto. I campani, infatti, sono sempre più orientati a ingaggiare Alessandro Matri dalla Juventus. Inutile, a questo punto, attendere gli ultimi giorni utili per chiudere l’affare. Meglio trovare una quadra il prima possibile, così da mettere Rafa Benitez nelle condizioni di allenare l’attaccante bianconero con un certo margine prima dell’inizio del campionato. Matri a Napoli e Zuniga in bianconero, con conguaglio a favore della società di corso Galileo Ferraris: ecco lo schema della trattativa che sta entrando nella fase più calda. Salvo strappi che in un’operazione così delicata non vanno ancora esclusi, su questa base i due club potranno arrivare alla stretta di mano e alle firme sui contratti. Strappo che potrebbe verificarsi nel caso in cui non ci fosse sintonia sul conguaglio a favore dei bianconeri. Forti della volontà dei dirigenti juventini di arrivare a Zuniga, i partenopei partono da una valutazione pressoché identica del cartellino dei due giocatori. Zuniga ha però il contratto in scadenza nel 2014, quindi dal 1° febbraio potrà accordarsi con un’altra società senza che il Napoli riceva alcunché. Una condizione che, nel mercato, fa inevitabilmente scendere il prezzo del cartellino. Ecco perché i bianconeri, pur interessati allo scambio tra l’esterno e la punta, sono decisi a monetizzare. Con 4 o 5 milioni più Zuniga, il passaggio di Matri a Napoli sarebbe pressoché automatico. Ormai le parti in causa si sentono mille volte al giorno, segno del fatto che l’interesse comune è la chiusura dell’affare. Con il colombiano che, una volta sbloccata la situazione tra i club, sa di avere pronto con la Juve un contratto da 10 milioni netti spalmati in quattro stagioni. Così fosse - non va dimenticato - per l’Inter si riaprirebbe il discorso Isla.

Nessun commento: