martedì 27 agosto 2013

Juve, ieri doppia seduta, oggi una sola

Test atletici al mattino, tecnica e tattica nel pomeriggio. Non si è fatta davvero mancare nulla la Juventus ieri alla ripresa degli allenamenti, dopo il giorno di riposo concesso da Conte. I bianconeri dopo aver sostenuto i test Mapei nella prima seduta della giornata e aver pranzato a Vinovo, nel tardo pomeriggio sono scesi nuovamente in campo, dove hanno ritrovato il pallone. Torello, possesso e circolazione palla hanno impegnato la squadra sino a sera, prima del “rompete le righe”. Oggi si tornerà ad una sola seduta giornaliera, in programma al pomeriggio. Intanto la Juventus comunica che ci sarà un mese in più, per rivivere le storie e le emozioni che i 90 anni di matrimonio tra la Famiglia Agnelli e la Juventus hanno regalato ai tifosi bianconeri e a tutto il calcio italiano: la mostra “Il lunedì si parlava di calcio”, che dal 15 maggio scorso racconta dalle sale del J-Museum la straordinaria epopea e che avrebbe dovuto chiudere i battenti domenica prossima, rimarrà infatti aperta al pubblico anche per tutto il mese di settembre. Una decisione doverosa, quella di prorogarne la durata, visto il successo riscosso in questi tre mesi e mezzo, durante i quali i visitatori dello Juventus Museum hanno avuto libero accesso anche all’esposizione. Anche nel prossimo mese la mostra si potrà visitare gratuitamente acquistando il biglietto del museo bianconero. Per chi invece avesse piacere di ammirare solo l’esposizione, i 5 Euro del prezzo del tagliando contribuiranno alla raccolta fondi per il progetto benefico “Crescere Insieme al Sant’Anna”, che prevede la ristrutturazione del reparto di Neonatologia dell’Ospedale Sant’Anna di Torino. “Il lunedì si parlava di calcio” è stata la prima mostra temporanea allestita al J-Museum, che da qualche giorno vanta una Sala Trofei ancora più ricca, con la Supercoppa Italiana conquistata lo scorso 18 agosto, e che è ormai una realtà consolidata del panorama museale torinese. Basti pensare che dall’inaugurazione, nel maggio 2012, sono state oltre 200.000 le persone che lo hanno visitato.

Nessun commento: