venerdì 12 luglio 2013

Juve, Conte in conferenza stampa

"La Juve lavora per continuare a crescere". Lo dice Antonio Conte alla prima conferenza stampa della stagione. Il tecnico definisce "straordinario" il mercato bianconero. "L'addio di Giaccherini non mi fa felice ma con solo 9 milioni abbiamo preso Tevez e Llorente. Ci sono persone che guardano al futuro in anticipo rispetto ad altri". «Abbiamo operato nel migliore dei modi in questo calciomercato. Tenendo conto anche della crisi finanziaria del momento. Giaccherini? Quando ci sono acquisti devono esserci anche delle vendite. Ogni partenza è dolorosa per me dopo i successi che abbiamo ottenuto insieme. Per me sono tutti incedibili, però dobbiamo rispondere a certe situazioni. Certo se mi chiedete se sono felice per la partenza di Giaccherini, vi dico di no». "Sappiamo che ripetersi sarà molto molto difficile, ma sappiamo anche che possiamo ambire a fare qualcosa di storico. L'importante è che la voglia rimanga intatta - aggiunge - Molto dipenderà dallo zoccolo duro squadra e sono sicuro che tutti avranno grande voglia stupire". "Due anni fa - ricorda Conte - c'era una realtà non consona alla storia della Juve. Era da anni che non vinceva e non era protagonista. In questi due anni è tornata a essere quella che era, a scrivere pagine importanti. Ci siamo riappropriati dell'immagine che c'è sempre stata della Juve in Italia e nel mondo. Ma il passato non conta, contano l'oggi e il futuro. Abbiamo due anni di lavoro, ed è un tesoro da sfruttare, ma senza disponibilità, voglia di superarsi giorno per giorno allora non faremo cose importanti quest'anno". "Di Tevez mi ha colpito molto la cattiveria agonistica, non c'è stato bisogno di andare avanti a parlare tanto: è un giocatore giusto per noi". "Il numero 10 sulla maglia? Non è il numero sulla maglia che conta - ha detto il tecnico bianconero - ma quello che si fa in campo e in allenamento durante la settimana. L'importante è onorarla nel migliore dei modi con l'attaccamento, il sudore e la voglia di stare in campo".

Nessun commento: