sabato 6 luglio 2013

Juve, al Sassuolo metà Zaza. Gabbiadini va alla Samp

Qualcuno l’ha già definito un «colpo di genio», altri una «grande intuizione». L’operazione congiunta fra Manolo Gabbiadini e Simone Zaza, con il coinvolgimento di 4 società (Juventus, Atalanta, Sampdoria, Sassuolo) è ormai definita e la sensazione è che l’amministratore delegato Beppe Marotta e il direttore sportivo Fabio Paratici abbiano portato a termine una trattativa che darà grande lustro alla squadra bianconera del futuro. Con un occhio, al solito, al bilancio. Ebbene, il passaggio di denaro e giocatori con il club di corso Galileo Ferraris sugli scudi è bello chiaro: la Juve ha riscattato la metà atalantina di Gabbiadini per una cifra vicina ai 5,5 milioni, garantendo ai nerazzurri la somma chiesta per monetizzare sulla cessione della parte di cartellino in loro possesso. Poi la società bianconera ha rivenduto la la metà in questione alla Samp: l’accordo è stato chiuso sulla base di due milioni di conguaglio più l’intero cartellino di Zaza. Il terzo passo, praticamente sancito, ha riguardato il Sassuolo: gli emiliani neopromossi in serie A, con i quali il rapporto resta splendido (il futuro approdo del talento Domenico Berardi a Torino ne è la più recente testimonianza) apriranno una comproprietà con i bianconeri, assicurando loro quella somma utile (intorno ai 2,5 milioni) a far sì che l’esborso dei campioni sia pari a una minima spesa. Un’operazione di prospettiva che, dunque, vede Marotta e Paratici mantenere la gestione della metà dei cartellini di Gabbiadini e Zaza senza alcuna uscita dalle casse di casa. Il Pescara ha ufficializzato l'acquisito a titolo temporaneo con diritto di opzione e contro opzione delle prestazioni sportive dell'attaccante Stefano Padovan dalla Juventus. Il giocatore, nato a Torino il 16 aprile del 1994, lo scorso anno con la Primavera bianconera ha realizzato 16 gol. La Pro Vercelli ha concluso tre operazioni di mercato con la Juventus, relative ai giocatori Nazareno Belfasti, Giuseppe Ruggiero e Elio De Silvestro. I primi due sono stati ceduti definitivamente alla Pro, con accordo di partecipazione. Per Elio De Silvestro è stato invece liquidato consensualmente in anticipo l’accordo di partecipazione a favore della Juventus.

Nessun commento: