mercoledì 17 luglio 2013

Isla è a un passo dall'Inter. Accordo con la Juventus

Per brindare alla prima trattativa portata a termine da Inter e Juventus dalle macerie post Calciopoli (con le cessioni di Vieira e Ibrahimovic ai nerazzurri), bisogna pazientare ancora fino a quest’oggi. Ciò nonostante, a meno di clamorosi colpi di scena, Mauricio Isla può considerarsi un giocatore dell’Inter. Ieri il summit tra Giuseppe Marotta , ad bianconero, con Marco Branca , direttore tecnico di Palazzo Saras, si è chiuso con una stretta di mano e un nuovo appuntamento per oggi quando al tavolo siederà pure l’Udinese. Eh sì perché, dopo che Inter e Juventus hanno raggiunto un accordo di massima sulla valutazione da dare a Isla (7 milioni cash più un bonus da cinquecentomila euro), ora toccherà all’Inter, che avrà come alleato proprio Marotta, prendersi carico dell’accordo preso un’estate fa con l’Udinese che renderà obbligatorio il riscatto del cartellino del cileno. Solo una volta ottenuto il placet di Pozzo e del neo ds Cristiano Giaretta , Isla potrà lasciare Chatillon - dove ieri si è regolarmente allenato - e dirigersi a Milano per sottoporsi alle visite mediche di rito e firmare il contratto quadriennale che lo legherà all’Inter a 1 milione e mezzo di ingaggio a stagione. La mossa dell’Udinese, come spiegato, è giustificata dalla ferma volontà di far rispettare i patti presi a suo tempo con la Juventus: inizialmente il cileno era stato valutato 18 milioni, considerati gli ammortamenti, quest’anno la sua quotazione è stata valutata 15 milioni e tra una stagione dovrebbe attestarsi sui dodici milioni.

Nessun commento: