venerdì 14 giugno 2013

Milan su Tevez, la Juve accelera per Higuain

Il nuovo scatto del Milan su Carlitos Tevez ha tra le sue principali conseguenze il rialzo delle quotazioni juventine di Gonzalo Higuain . Adriano Galliani, dopo le parole al miele dei giorni scorsi, è passato ai fatti per l’Apache, ma Giuseppe Marotta non si è limitato ad osservare. Oltre ad nuovo contatto con l’entourage di Tevez (non confermato ufficialmente dal club), l’ad bianconero ha portato avanti le pratiche per l’altro grande obiettivo: il Pipita Higuain. La trattativa per il centravanti madridista è ben avviata. Al blitz madrileno di venti giorni fa è seguito il pranzo ufficiale di domenica scorsa, al Bernabeu. E presto un professionista del Real Madrid e la Juventus torneranno a vedersi. E si studia il nuovo assalto a Jovetic, quasi certamente a metà della prossima settimana. Scelta non casuale, visto che tra lunedì e martedì la Casa Blanca dovrebbe concludere la telenovela allenatore. Con l’annuncio di Carlo Ancelotti (la mediazione col Psg è ai dettagli) si passerà alla fase due: il restyling della rosa. E il primo punto che affronteranno gli uomini mercato madridisti è il grande bomber da affiancare a Karim Benzema e Cristiano Ronaldo. Luis Suarez (Liverpool) è segnalato in vantaggio su Edinson Cavani (Napoli). Un classico tutto uruguaiano che la Juventus segue con grande attenzione. Il motivo è chiaro: la firma di Suarez (o Cavani) e il conseguente sbarco a Madrid obbligherà Perez a liberargli un armadietto al centro sportivo di Valdebebas. A fargli spazio, come noto, sarà Higuain. La Juventus è la priorità del franco-argentino, ma non è l’unica opzione nelle mani del fratello Nicolas e del padre Jorge, che in questi giorni si sono trattenuti a Madrid per seguire da vicino l’evolversi della vicenda. Nella capitale spagnola e non a Torino, come si vociferava ieri pomeriggio, dove insieme al padre sarebbe stato avvistato lo stesso Gonzalo. Il blitz in un hotel torinese non ha trovato conferme, al contrario Arsenal e Manchester City continuano a essere segnalate come piste concrete. Higuain e il suo entourage non hanno fretta, ma a parità di proposte daranno la precedenza ai bianconeri. Questione di ambizioni, storia e di un feeling quasi naturale confermato anche ieri, dal momento che i movimenti di Marotta su Tevez venivano registrati senza battere ciglio e con serenità. Del resto, Higuain e la Juventus un’intesa di massima l’hanno trovata da tempo: contratto almeno quadriennale da 5 milioni con i premi.

Nessun commento: