venerdì 7 giugno 2013

I Campioni d’Italia: Martin Caceres

Scorrendo le statistiche di Martin Caceres, sarebbe lecito aspettarsi di vederlo tra i primi nelle respinte difensive o nei contrasti vinti. Martin è capace di ricoprire praticamente ogni ruolo del pacchetto arretrato, è rapido e con piedi buoni, tanto da poter tranquillamente giocare in fascia nel centrocampo a cinque, ma pur sempre di un difensore si tratta. E invece ecco la sorpresa: chi è il giocatore più preciso dell’intera rosa bianconera? Proprio lui, “El Pelado”. Caceres è il leader della Juventus nella percentuale di passaggi completati, con un mostruoso 91,3% e si conferma al primo posto anche per i tocchi a segno nella metà campo avversaria con l’88,9%. Per leggere correttamente i dati si deve considerare che il gioco di Conte, con l’azione che inizia costantemente dalla difesa, favorisce i difensori in questa statistica particolare, tanto che, parlando del totale di passaggi completati a seguire troviamo Barzagli, Chiellini e Bonucci, con Asamoah unico intruso. Va detto anche che Martin nelle 18 presenze in campionato, con 1213 minuti giocati, ha ovviamente effettuato meno tentativi di molti compagni, 844 in tutto, con 771 passaggi andati a segno. Resta il fatto però che l’uruguaiano mette nelle sue giocate tanta qualità e merita un plauso per come sappia farlo in ogni zona del campo. La sua efficacia è evidente anche in fase difensiva, dove piazza 49 respinte, 26 aeree, e dove vince il 73,1% dei contrasti. Il poster della stagione di Martin però non è un recupero su qualche avversario, ma l’imperiosa incornata con cui frustra le ambizioni del Napoli allo Juventus Stadium il 20 ottobre 2012. E il suo unico gol in stagione, ma quanto pesa...

Nessun commento: