mercoledì 22 maggio 2013

Juve, nuovo summit per blindare Lichtsteiner

Il terzino che ti aspetti. Esattamente quanto ha pensato Marotta, quando con Paratici ha varato la strategia per pianificare il rinnovo contrattuale di Lichtsteiner. Il terzino che ti aspetti: sul campo, nel suo moto continuo sulla fascia destra, quello stantuffare progressivo che lo ha reso efficace come pochi altri innanzi tutto in Italia. Il terzino che ti aspetti, però, anche in sede di trattative, dal momento che il suo contratto andrà in scadenza già nel 2015. La Juventus non intende affrontare il prossimo mercato estivo con in ballo un giocatore aggredibile dai suoi estimatori all’estero per via, appunto, della condizione temporale ridotta del legame in bianconero. Di qui la serie di contatti e telefonate con l’entourage del 29enne difensore. Di qui gli incontri recenti con il fratello-procuratore della freccia svizzera, Marco. Di qui i nuovi summit che si svilupperanno a breve, nell’ottica di arrivare a un equilibrio nel tiraemolla tra domanda e offerta. Il tutto, mentre i vertici della Juventus tornano ad annusare, se non a toccare con mano, le potenzialità e i margini di manovra di cui il terzino gode sul mercato. Il Psg, soprattutto per indicazione di Leonardo, corteggia Stephan Lichtsteiner da almeno un anno. D’intesa, comunque, con quell’Ancelotti che ha appena detto addio alla società parigina per cercare di approdare a Madrid. Di qui un’altra ridda di voci, quanto alle possibilità che dalla capitale spagnola - una volta effettivamente ingaggiato l’allenatore romagnolo - parta un’offensiva per mettere le mani sullo svizzero. Che la Juve, a scanso di equivoci, valuta intorno ai 15 milioni.

Nessun commento: