sabato 13 aprile 2013

Juve, si fa male Chiellini. Salterà Lazio e Milan

Via allo sprint scudetto. Ma senza Giorgio Chiellini. Archiviata l'avventura in Champions League, la Juve si rituffa nel campionato per raggiungere "l'obiettivo reale" - il copyright è di Antonio Conte - e confermarsi ai vertici in Italia. I bianconeri perdono però il difensore per circa 15 giorni a causa di uno stiramento al legamento collaterale del ginocchio destro, infortunio rimediato nella gara di Champions contro il Bayern. Niente Lazio e niente Milan, dunque, per il numero 3. L'infortunio del forte centrale si aggiunge alle altre insidie sulla strada del bis scudetto. Calendario alla mano, arriva il momento decisivo: Lazio, Milan e Torino, un trittico di impegni in sequenza che costituiscono forse l'ultimo vero ostacolo prima del traguardo. Nelle successive quattro giornate, Palermo, Atalanta, Cagliari e Sampdoria non dovrebbero dare eccessivi problemi. L'eliminazione europea sembra essere stata assorbita senza scossoni, per la doppia consapevolezza della superiorità del Bayern Monaco e del cammino compiuto comunque positivo, ma la verifica dovrà arrivare necessariamente dal campo. Conte non vuole alcun calo di tensione, come avvenuto in altre occasioni dopo gli impegni in Champions, per non dare fiato alla concorrenza nonostante il vantaggio di 9 punti sul Napoli e di 13 punti sul Milan (le inseguitrici tra l'altro si affronteranno domenica) a sette turni dalla fine del campionato rappresenta una buona dote. Per il posticipo, Conte ritrova Lichtsteiner e Vidal, squalificati contro il Bayern Monaco e dovrebbe concedere un turno di riposo a uno, tra Marchisio e Pirlo (più il primo), con Pogba pronto a subentrare, e potrebbe concedere un'altra chance dal primo minuto a Matri in attacco in coppia con Vucinic. Al posto di Chiellini, toccherà a Peluso completare il terzetto davanti a Buffon.

Nessun commento: