venerdì 1 marzo 2013

Juve, i conti migliorano: semestre in utile

Confermando il trend in netto miglioramento dell'andamento economico, il primo semestre dell'esercizio 2012-2013 della Juventus si è chiuso con un utile di 11,3 mln, che evidenzia una variazione positiva di 45,9 mln rispetto alla perdita di 34,6 mln dell'analogo periodo dell'esercizio precedente. È il dato che emerge dalla relazione di bilancio semestrale bianconera. Per l'esercizio 2102-2013 si prevede un risultato negativo, seppure in netto miglioramento rispetto all'esercizio precedente. È confermato dunque il trend economico positivo, dovuto all'incremento dei ricavi per 64 mln (+ 74,9 %), di cui 42 mln provenienti da diritti televisivi Uefa (effetto Champions), da un contenuto aumento dei costi operativi per 10,6 mln (+11,6 rispetto all'analogo semestre dello scorso anno) e da altre variazioni nette negative per 7,5 mln (maggiori ammortamenti per diritti giocatori (1,1), maggiori accantonamenti netti (3,6 mln), maggiori oneri finanziari netti (1,4 mln) e minori ammortamenti da altre immobilizzazioni. Si registrano anche un aumento del capitale investito di 51,2 mln, proveniente dalla campagna trasferimenti e plusvalenze per 8,2 mln. Per l'esercizio 2012-2013 si prevede comunque un risultato economico negativo, seppure in netto miglioramento rispetto all'esercizio precedente in quanto, a fronte degli effetti economici negativi (ammortamenti e retribuzioni) derivanti dal processo di rinnovamento della rosa di prima squadra, la società beneficia dei ricavi della Champions League e di un altro moderato incremento dei ricavi da stadio e da diritti televisivi.

Nessun commento: