domenica 10 marzo 2013

Juve: 22 convocati per la sfida contro il Catania

Il tecnico della Juventus, Antonio Conte, ha convocato 22 giocatori per la sfida di campionato contro il Catania. Tornano disponibili Nicolas Anelka e Paolo De Ceglie. Fuori ancora Caceres oltre allo squalificato Vidal. Ecco l'elenco completo: 1 Buffon; 3 Chiellini; 6 Pogba; 8 Marchisio; 9 Vucinic; 11 De Ceglie; 12 Giovinco; 13 Peluso; 15 Barzagli; 18 Anelka; 19 Bonucci; 20 Padoin; 21 Pirlo; 22 Asamoah; 24 Giaccherini; 26 Lichtsteiner; 27 Quagliarella; 30 Storari; 32 Matri; 33 Isla; 34 Rubinho; 39 Marrone. «Resto alla Juve. Vogliamo arrivare al top». Così Antonio Conte risponde ad un'eventuale possibilità di andare ad allenare all'estero nella prossima stagione. Il tecnico bianconero ribadisce la sua voglia di restare a Torino. «C'è grande sintonia con il presidente e tutta la società - ha spiegato in conferenza stampa - Non vedo nessuna possibilità di lasciare a fine stagione. Sono in una grandissima società e questo mi rende orgoglioso e felice. Noi proseguiamo il nostro percorso, consci delle difficoltà economiche in cui versa il paese che ricadono anche sulle nostre possibilità. Il punto è mantenere i piedi ben saldi per terra. Sento parlare di una Juventus che deve vincere la Champions e stravincere il campionato. Ma da quanto abbiamo iniziato a lavorare? Certo, se avessimo a disposizione 150 milioni per il mercato, allora potrei assumermi la responsabilità di dire che dobbiamo vincere in Europa, ma la realtà è che la nostra crescita dovrà essere graduale, tenendo sempre presente il gap economico che c’è con gli altri club. Noi dobbiamo puntare a rivincere in Italia e questo sarebbe già straordinario. Mi auguro solo che i tifosi mantengano l’entusiasmo dello scorso anno, perché per noi è una spinta straordinaria e perché se tutto diventasse routine, allora inizierebbero i problemi. Noi non vogliamo e non dobbiamo illudere nessuno. Quello che possiamo fare è promettere lavoro e sacrificio per cercare di arrivare il più in alto possibile».

Nessun commento: