domenica 24 febbraio 2013

Pogba: «Alla Juve sto bene e ci resterò a lungo»

Non bastassero i cinque gol già segnati finora in campionato, per capire quanto Paul Pogba si sia subito ambientato in bianconero, sarebbe sufficiente sentirlo rispondere in italiano alle domande dei giornalisti al termine della gara contro il Siena. «Ho voglia di imparare e mi piace ascoltare gli altri. Così sto imparando la lingua, anche grazie ai compagni e a Pepe, in particolare, che parla sempre». Paul in campo ha fatto ancora parlare il suo destro, sigillando la vittoria bianconera: «Il mister e i compagni mi dicono sempre di provarci e a volte sento anche lo stadio che mi invita a tirare. Ne ho avuto la possibilità ed è andata bene, anche se la cosa più importante è che la squadra abbia vinto. Il gol lo dedico alla nipotina del mio manager Walid, che in questo momento è malata. Come ho esultato? Con un ballo studiato con i miei amici. Balliamo così con la musica di Buba, un rapper francese. Personalmente sono contento, perché al mio primo anno qui alla Juve ho già segnato cinque reti. Mi staranno guardando anche altri club? Non mi interessa. Io sto benissimo qui e voglio ancora giocare a lungo con questa maglia». Il 3-0 rifilato al Siena permette alla Juve di presentarsi al San Paolo per il big match con il Napoli un buon margine di vantaggio: «Ma è una gara che dovremo affrontare comunque per vincere, giocando con cattiveria e concentrazione come abbiamo fatto oggi. Contro il Siena non era facile, visto che aveva affrontato e battuto squadre importanti come Lazio e Inter, ma siamo scesi in campo con la giusta mentalità».

Nessun commento: