giovedì 21 febbraio 2013

Pepe: «Mi opero, per tornare il prima possibile»

Il primo stop, a Bari, quest’estate, durante il Trofeo Tim. Poi il duro lavoro e il ritorno in campo nel secondo tempo contro la Lazio. Quei venti minuti però sono rimasti gli unici soli giocati da Simone Pepe in questa stagione. Il flessore della coscia sinistra ha continuato a dargli problemi, costringendolo a rimanere fermo finora: «Ho avuto quattro ricadute nello stesso punto - spiega l’esterno ai microfoni di Sky Sport - e quindi, dopo aver valutato attentamente il da farsi, abbiamo deciso per un piccolo intervento, per tornare a giocare il prima possibile. Ho una gran voglia di farlo: in questi mesi sono stato sempre presente a Vinovo, anche perché la vicinanza dei compagni aiuta a superare i momenti difficili. Ringrazio loro, la mia famiglia e la società che mi hanno sempre supportato e mi hanno permesso di mantenere il sorriso, anche se non è stato semplice. Ora ci sarà l’operazione e poi valuteremo i tempi di recupero». Mentre Simone parla dei suoi mesi lontano dal campo, al suo fianco c’è Giuseppe Marotta. «Vogliamo dimostrare il nostro affetto a un ragazzo e a un professionista che ha dato molto alla Juventus - sottolinea l’amministratore delegato - La nostra vicinanza vuole testimoniare che saremo al fianco di Simone nel percorso che lo attende nelle prossime settimane. Purtroppo in questa stagione non abbiamo mai potuto utilizzarlo e la sua mancanza si è fatta sentire. La speranza è di rivederlo in campo il prima possibile e da parte nostra c’è ottimismo. Ci auguriamo che questo suo calvario stia per finire, almeno per quanto riguarda il processo medico, passato attraverso analisi oggettive dal punto di vista diagnostico e diverse consulenze e confronti con più luminari. Siamo fiduciosi e auguriamo a Simone una pronta guarigione e di tornare presto a essere uno dei nostri». E’ quanto si augurano tutti i tifosi bianconeri.

Nessun commento: