venerdì 4 gennaio 2013

Juve, preso Llorente. Può arrivare a gennaio

Dopo tanto attendere, è il momento dei passi ufficiali per il trasferimento di Fernando Llorente alla Juventus. Quelli consentiti e regolamentati dalla Fifa. La cronaca: due giorni fa, come da regolamento appunto, da corso Galileo Ferraris è partita una mail in cui si informava l’Athletic Bilbao dell’avvio di una trattativa diretta tra la società bianconera e il centravanti basco. Ottemperato a questo obbligo, la Juve è libera di concludere. Infatti si appresta a depositare il regolare contratto che la legherà per i prossimi quattro anni a Llorente. In teoria Beppe Marotta potrebbe farlo già tra un paio di giorni, probabilmente si prenderà un po’ più di tempo, ma per una mera questione di forma, non di sostanza. Al di là dei passi ufficiali, l’intesa infatti è stata raggiunta già nell’estate scorsa, quando la maggior parte delle società “normali” avrebbero preso atto dell’accaduto e cercato di limitare i danni aprendo una trattativa con l’aquirente. L’Athletic Bilbao però è qualcosa di diverso da un semplice club calcistico. Che piaccia o no la società biancorossa rappresenta il simbolo di una terra che si professa nazione e, a proposito di scelte autolesionistiche, accoglie nelle proprie file solo giocatori baschi, limitando volutamente i propri orizzonti. Con questi giocatori ha un rapporto viscerale, decisamente più stretto di quanto accade in qualunque altra parte dell’universo calcistico. Llorente, strappando il cordone ombellicale che lo legava all’Athletic, in un attimo è passato da idolo a traditore. Non a caso la missiva della Juve è immediatamente stata resa pubblica dall’Athletic Bilbao. Una scelta tutt’altro che sorprendente, perché grazie a quelle poche righe il presidente José Urrutia ha potuto mostrare al mondo la prova dell’infedeltà di Llorente, la conferma dei rapporti tra le due parti che il club basco ha inutilmente provato a osteggiare (arrivando a offrire di recente 4,8 milioni a stagione per il rinnovo contrattuale). Pura propaganda a questo punto, la sostanza è che Llorente si appresta a diventare a tutti gli effetti un giocatore della Juve.

Nessun commento: