lunedì 17 dicembre 2012

Juve , 25 titoli d'inverno. 17 volte è stato scudetto

Campioni d’Inverno a due giornate dalla fine del girone di andata: il travolgente ruolino di marcia dei bianconeri ha ricevuto un meritatissimo premio con netto anticipo. Decisive le sconfitte di Inter e Napoli nella 17° giornata e soprattutto il 3-0 sull’Atalanta, che ha portato la Juve a 41 punti in classifica, a + 7 dai nerazzurri secondi: stesso bottino dello scorso anno, ma ottenuto appunto 180 minuti prima. Come nella passata stagione è stato ancora un successo sui bergamaschi a decretare il primato matematico al giro di boa, ma nella gara di ieri è maturato in neanche mezz’ora di gioco. C’è un dato che spicca su tutti quelli che sanciscono il dominio bianconero: il 99% di pericolosità della squadra di Conte. Praticamente un tiro ad ogni azione. Impressionante, così come la prova di Andrea Pirlo, autore di ben 110 passaggi riusciti, più del doppio di Vidal, secondo classificato nella speciale statistica, con 54. La Juve ha tirato 23 volte, centrando la porta in 13 occasioni. Sfortunato Sebastian Giovinco, che ha collezionato 8 tentativi, senza togliersi la soddisfazione del gol. E’ andata meglio a Pirlo, autore di tre tiri e, soprattutto di una punizione capolavoro che gli è valsa la quarta rete in stagione. La Juventus, si è laureata per la 26esima volta nella sua storia campione d'inverno nel campionato di serie A su girone unico. Nei 25 precedenti casi, 17 volte la squadra torinese si è poi confermata campione d'Italia al termine della stagione, e precisamente nelle annate 1930/31, 1932/33, 1949/50, 1951/52, 1957/58, 1959/60, 1971/72, 1972/73 (seppur ex-aequo con il Milan), 1974/75, 1976/77 (seppur ex-aequo con il Torino), 1977/78, 1983/84, 1985/86, 1994/95, 1996/97, 1997/98 e 2011/12; in 6 occasioni ha fallito il traguardo finale, nelle stagioni 1935/36, 1946/47, 1953/54 (titolo d'inverno ex-aequo con Inter e Fiorentina), 1962/63, 1975/76, 1999/00. Nelle stagioni 2004/05 e 2005/06 la Juventus si era laureata campione d'inverno e anche a fine stagione sul campo, ma i titoli vennero poi revocati nel primo caso lasciando vacante l'assegnazione dello scudetto, nel secondo tramutandolo per i bianconeri in retrocessione in serie B a seguito delle sentenze di "Calciopoli" e assegnando lo scudetto tricolore - a tavolino - all'Inter. Allo stato dei fatti la Juventus si è laureata campione d'Italia nel 68% dei casi in cui ha vinto il titolo d'inverno, ha fallito il bis nel 24% dei casi, si è vista annullare i titoli nell'8% dei casi.

Nessun commento: