mercoledì 12 dicembre 2012

Conte: Sotto con la Coppa Italia

"Vogliamo riconfermarci in Italia per proseguire il progetto iniziato l'anno scorso: rivincere sarebbe il massimo, ma riconfermarsi significa anche essere in pianta stabile in Champions League". Antonio Conte fissa gli obiettivi della Juve per questa stagione. "Vincere una volta può succedere a tutti - aggiunge il tecnico bianconero - ma quando succede due volte di seguito vuol dire che c'è alla base qualcosa di vero. Sarà difficile, ma lo vogliamo con tutte le nostre forze". Conclusa la squalifica di quattro mesi per il calcioscommesse, l'allenatore della Juve, Antonio Conte, torna a parlare alla vigilia di un match - la partita di Coppa Italia contro il Cagliari allo Juventus Stadium - e ringrazia i tifosi bianconeri per il sostegno. "Un grazie speciale - dice - per tutto quello che hanno fatto e mi hanno dimostrato in questi mesi. Sono stati fondamentali nei momenti di scoramento e rabbia, mi hanno sempre spinto a non mollare, hanno capito il mio dramma sportivo". "Domenica c'è stata un'attenzione mediatica normale su di me, spropositata quando era in negativo e nessuno l'ha sottolineato; altri, furbi e astuti, hanno fatto notare che c'è stato un eccessivo aspetto mediatico sulla persona. O c'è sempre mediaticità o mai". Lo ha detto il tecnico della Juve, Antonio Conte, alla vigilia della gara di Coppa Italia con il Cagliari. "Non solo io, ma anche società e giocatori hanno generato attenzione dal punto di vista mediatico perchè abbiamo vinto, siamo tornati protagonisti e fatto un campionato eccezionale, vincendo fuori da ogni pronostico, senza avere giocatori da 40-50 milioni", ha aggiunto Conte. "Questo ha portato ad accendere i riflettori non soltanto sul sottoscritto - ha concluso - ma sui giocatori che sono stati i veri artifici del miracolo scudetto, frutto del lavoro". Intanto arriva la squalifica per un turno (era già diffidato) e ammenda di duemila euro: lo ha deciso il giudice sportivo nei confronti di Leonardo Bonucci per la simulazione di fallo nell'area avversaria durante Palermo-Juventus finita 1-0 per i bianconeri. Bonucci il giorno successivo alla gara si era scusato per il gesto poco sportivo.

Nessun commento: