lunedì 26 novembre 2012

Buffon: «Ci è mancato qualcosa»

Gigi Buffon non è un tipo da cercare alibi. Certo, il rigore a favore del Milan non c’era, ma non è questo il motivo della sconfitta: «Le immagini sono chiare, non era rigore, ma non abbiamo perso per quello. C’era un’ora di tempo per recuperare e non ci siamo riusciti. Di episodi del genere ce ne sono tanti in una stagione... Se si vogliono trovare scuse per una sconfitta, è semplice, ma credo che il modo migliore per spiegarla sia dire: “gli avversari sono stati più bravi e abbiamo meritato di perdere. Questo è il modo migliore per superare l’imbarbarimento del calcio». «Detto questo, perché abbiamo perso? Il motivo non è facile da trovare. Ci è mancato qualcosa e si è visto. Il tempo per pareggiare c’era, ma non abbiamo quasi mai creato l’occasione giusta. Il rigore? Ho toccato quando era troppo alto e non sono riuscito ad oppormi con il corpo per respingere».  MAROTTA: "Alla fine dell'anno si compensano i favori e gli sfavori. Non era rigore quello di Isla ma stasera non era la vera Juve. Questa valutazione dell'episodio, dunque, non deve rappresentare un alibi". Marotta è chiaro dopo l'1-0 di San Siro. In molti mettono sul piatto la stanchezza post Champions: "Noi dobbiamo abituarci a giocare più tornei. Sono passati quattro giorni dalla vittoria contro il Chelsea: questa con il Milan è stata una delle peggiori partite che abbiamo fatto. L'insegnamento di questo ko è che l'approccio alla partita non è stato da Juve. Conte è d'accordo e dovrà lavorare su questo".

Nessun commento: