lunedì 26 novembre 2012

Alessio: «Non era la solita Juve»

«Quando non giochiamo da squadra si soffre e ci sta di perdere. La nostra organizzazione di gioco esalta tutti i giocatori, ma se non mettiamo la giusta intensità, la solita cattiveria agonistica diventa difficile». Angelo Alessio commento così la partita di San Siro contro il Milan e preferisce evitare commenti sull’episodio che ha deciso la gara:  «Facciamo calcio da una vita e sappiamo perfettamente che in ogni partita ci sono episodi favorevoli e sfavorevoli. Non oso immaginare cosa sarebbe successo se avessimo vinto qui con un rigore del genere. In ogni caso andiamo avanti, sapendo che dobbiamo giocare in maniera diversa per vincere». Le immagini poi evidenziano un Quagliarella molto nervoso dopo la sua sostituzione: "Stavo guardando la partita, non so cosa mi ha detto ma è meglio lasciar stare...".

Nessun commento: