mercoledì 17 ottobre 2012

Lo Juventus Museum in prima classe!

Un nuovo e importante attestato per lo Juventus Museum. Da oggi, il museo dedicato alla storia bianconera, è entrato ufficialmente a far parte dell’Abbonamento Musei Torino Piemonte 2013. In pratica l’ingresso, dalla porta principale, in un circuito di cui fanno parte tutti i più importanti musei della regione. L’accordo è stato sottoscritto alla presenza di Paolo Garimberti, Presidente dello Juventus Museum, e Michele Coppola, Presidente di turno dell’Associazione Torino Città Capitale Europea e Assessore alla Cultura della Regione Piemonte. Grazie a questa adesione, i titolari dell’Abbonamento Musei Torino Piemonte (che nel 2012 sono stati quasi 90mila, con 400mila visite ai musei del circuito) avranno quindi la possibilità di fare un tuffo nella storia bianconera. Un’esperienza unica per gli appassionati di calcio, non solo per i tifosi juventini. Un aspetto, quest’ultimo, confermato da Paolo Garimberti al termine dell’incontro: «Questo non è un museo in cui si parla solo di calcio, si racconta la storia del club ma anche d’Italia, visto che nella sua storia centenaria la Juventus ha abbracciato anche quella del nostro Paese. Lo Juventus Museum è un museo del calcio italiano e anche chi non è tifoso bianconero può trovare spunti interessanti. Oggi, con l’inserimento nel circuito museale di Torino, abbiamo sancito che lo Juventus Museum è una vera e propria istituzione culturale». Stessa soddisfazione espressa anche dall’assessore Coppola: «È una bella giornata di festa, nei 201 musei piemontesi da oggi si può inserire anche il J Museum e questa è una cosa importante per tutti. Così possiamo iniziare a raccontarci insieme, unendo sport e cultura. Questa iniziativa di Musei Torino Piemonte ha avuto un crescente successo e comprende un’ampia offerta culturale. E da oggi, grazie allo Juventus Museum, c’è una stella in più in questo panorama».

Nessun commento: