sabato 20 ottobre 2012

Alessio: «Merito dei ragazzi che hanno osato»

Dopo Massimo Carrera a Pechino, anche Angelo Alessio festeggia contro il Napoli il suo primo successo stagionale sulla panchina bianconera. Finalmente a bordo campo dopo una squalifica che ha fatto e continuerà a far discutere («è una ferita che non si rimarginerà, tuttavia guardo avanti senza rancore»), il vice allenatore si gode il successo che vale il primato solitario in classifica. Una vittoria importante, quella ottenuta con i partenopei, che sancisce la superiorità in classifica. E non solo. Conferma Alessio. «Abbiamo vinto sette partite su otto, abbiamo la miglior difesa e il miglior attacco, i numeri parlano per noi. Ma soprattutto conta il nostro gioco propositivo e l’impegno di questi ragazzi che lavorano tutta la settimana al massimo. Oggi mancavano giocatori importanti come Buffon e Vucinic e abbiamo sopperito con la nostra organizzazione. Partita vinta per gli episodi? No, perché ci abbiamo sempre creduto, sull’angolo da cui è nato il gol di Caceres c’erano sei dei nostri a saltare. Sapevamo delle loro ripartenze e li abbiamo limitati per quasi tutta la gara. Quindi merito ai ragazzi e a tutto lo staff. Ora pensiamo alla Champions, per cui contiamo di recuperare sia Gigi che Mirko».

Nessun commento: