venerdì 3 agosto 2012

Conte, si va a processo. Sentenza tra 8 e 10 agosto

Ha osato Antonio Conte, o tutto o niente. Fino a due giorni fa si speculava sul suo ritorno, ora sarebbe meglio pensare a quando la sua condanna. Già, a processo, e senza via d’uscita. Proscioglimento? Resta una speranza, affascinante ma poco realistica. Soprattutto dopo la strigliata della Disciplinare a Palazzi e al suo (loro) accordo «non congruo». Dopo tanto chiasso, ci mancherebbe che finisca tutto in una bolla di sapone. No, la Disciplinare lo condannerà. E ormai patteggiare non si può, c’era tempo fino alla chiusura del dibattimento. Da quando la Commissione si è ritirata in camera di consiglio, l’ipotesi dell’accordo con Palazzi svanisce. Dovrà attendere la sentenza Conte, e prima di conoscere gli esiti delle arringhe degli avvocati Chiappero e De Rensis , dovrà contare i giorni. - La Figc ha ordinato di fare in fretta, ma è altrettanto vero che prima andrà estinto il filone barese al via stamane. Da ieri sera però, ad esclusione di Artico e del suo vice Franchini , gli altri membri della Disciplinare sono riuniti in camera di consiglio per valutare le posizioni ancora aperte. Sono sedici (14 tesserati più i club di Grosseto e Novara), compresi Conte e il suo vice Angelo Alessio , uniti nel destino. La Commissione si riunirà poi domenica sera, chiuso anche il filone di Bari, per fare il punto e scrivere le sentenze definitive di primo grado, previste tra mercoledì 8 e venerdì 10 agosto. Tempi strettissimi per rispettare l’inizio dei campionati.

Nessun commento: