giovedì 12 luglio 2012

Ecco le nuove maglie della Juventus

Elegantissime, con il ritorno alle classiche strisce verticali bianco e nere larghe, con il nuovo sponsor Jeep su cui campeggia,al centro del petto, il tricolore, e con il logo della società a sinistra, sul cuore. E poi la scritta “30 sul campo”, orgoglio di ogni tifoso. Le maglie della Juventus per la stagione 2012/13 sono state mostrate al pubblico per la prima volta questa mattina, nel corso di un evento, tenutosi allo Juventus Stadium, nel Club Gianni e Umberto Agnelli. Un mese fa erano state svelate le divise away, completamente nere, ma c’era ovviamente grande curiosità di scoprire anche la maglia home. E l’attesa è stata ripagata: e quando Asamoah, Quagliarella, Marrone, Vidal e Vucinic, sono saliti sul palco, dalla platea è partito l’ applauso, a sottolineare la bellezza delle divise. Terminata la premiazione, è stato il Andrea Agnelli a prendere la scena e a fare gli onori di casa: «Oggi – ha sottolineato il Presidente - ci ritroviamo con Nike, in occasione della presentazione della nuova maglia bianconera, a celebrare i risultati raggiunti dalla Juventus nell’ultima fantastica stagione, iniziata proprio con l’inaugurazione dello Juventus Stadium, “lo stadio che cambia il calcio”, lo scorso 8 settembre. Sono felice di presentare questa nuova maglia che con lo scudetto e tre marchi prestigiosi come Juventus, Jepp e Nike, credo sia davvero una delle più belle del mondo». Ed eccole allora le nuove maglie: dopo il Presidente Agnelli e Andrea Rossi, sono stati i giocatori a salire sul palco, uno per uno. Il primo è stato Luca Marrone, modello per la linea Training, quindi Fabio Quagliarella, con indosso la linea Amplify per il tempo libero. Poi è stata la volta del nuovo acquisto Asamoah, con la divisa Away e il numero 22, lasciatogli da Arturo Vidal. Il cileno è salito sul palco con il 23 stampato sula nuova maglia Home, indossata con Mirko Vucinic. Il numero 1, invece, non poteva che essere per il Presidente Agnelli, che ha mostrato orgoglioso la divisa personalizzata. Fortissimo il richiamo alla storia: le quattro strisce verticali nere rappresentano i valori portanti che la Famiglia Agnelli indicò come pilastri fondamentali della Juventus quando rilevò il Club nel 1923: famiglia, unione, lealtà e onore. All’interno del collo della maglia, poi è presente la scritta “Vincere Non È Importante È L’Unica Cosa Che Conta”, storico motto coniato dal Presidente Giampiero Boniperti, mentre sull’esterno del collo appare semplicemente il ricamo ‘Juventus’. Sotto il logo, ecco l’altra scritta, “30 sul campo”, mentre, come già annunciato, dalle maglie da gioco spariscono le stelle, che saranno invece presenti su quelle in vendita al pubblico, con la possibilità di aggiungere la terza stella e la scritta, grazie ad un’apposita patch.

Nessun commento: