venerdì 22 giugno 2012

«Una Superlega Europea vale 6 volte la Champions»

Un campionato ricchissimo - secondo solo all'Nfl, la lega di football americano statunitense - capace di generare 6,3 miliardi di euro. A tanto, secondo StageUp, ammonterebbe il fatturato di una Superlega calcistica europea, espressione dei principali mercati continentali. A giudizio della società bolognese, il nuovo campionato continentale si posizionerebbe giusto alle spalle dell'Nfl - che fattura 7,4 miliardi di euro - superando la Major League di baseball statunitense, il cui giro d'affari è pari a 5,9 miliardi di euro e al campionato di basket della Nba, capace di 3,4 miliardi. Facendo il paragone con l'attuale Champions League, Superlega incasserebbe sei volte tanto e quadruplicherebbe i ricavi medi per singolo club della Serie A, oggi pari a 78 milioni di euro contro i 231 milioni di una squadra Nfl e i 113 milioni di una franchigia Nba. In base ai numeri messi in fila da StageUp, per quanto riguarda i ricavi per singola gara giocata, una squadra Nfl oggi incassa, in media, da diritti tv, commerciale e biglietteria sette volte di più di un club di Serie A: 14,4 milioni contro poco più di 2 milioni di euro. Una franchigia Nba, considerato l'elevato numero di partite giocate in stagione, incassa "appena" 1,4 milioni per gara. "L'analisi sul potenziale di una eventuale Superlega - spiega in una nota Giovanni Palazzi, presidente di StageUp - dimostra come l'appeal globale del calcio possa generare straordinari ricavi. Va solo definito un modello di business vincente. Quello della Nfl, ad esempio, è particolarmente accentrato sugli aspetti commerciali e di finanziamento per la costruzione degli stadi nonchè sull'equità competitiva garantita, in larga parte, dall'applicazione di un tetto salariale rigido. Una eventuale Superlega, calata sulle problematiche europee di uniformità fiscale e giuslavoristica - chiosa - non potrà fare a meno di confrontarsi su questi aspetti".

Nessun commento: