mercoledì 9 maggio 2012

Moggi: «La terza stella? Sulla testa di Moratti»

"La terza stella? Fosse per me la metterei sulla testa di Moratti. La inchioderei sulla sua fronte. Come quelli che fanno la prova del chiodo". Così Luciano Moggi, ex direttore generale della Juventus, alla Zanzara su Radio 24.  - Poi Moggi risponde a Fiorello, che nei giorni scorsi ha detto ad Andrea Agnelli di 'smetterla con la storia dei 30 scudettì: "A Fiorello, che è un simpatico interista da curva, si risponde solo con una cosa: si rilegga quello che ha detto Palazzi, che ha praticamente emesso una sentenza sull'Inter, colpevole di illecito sportivo". "L'Inter - prosegue Moggi - è quella che prima ha detto che Facchetti era un santo, poi nel processo sui pedinamenti lo ha scaricato dicendo che ha fatto tutto da solo, pur di non pagare. Questa è l'Inter di Moratti, che con Telecom ha rovinato tanta gente". - Moggi ammette di sentire spesso Andrea Agnelli: "Certo che lo sento - dice l'ex dirigente bianconero - ci sentiamo spesso, anche dopo lo scudetto. La terza stella certo che la deve mettere. E poi il mestiere da dirigente l'ha imparato da me e da Giraudo, siamo stati i suoi maestri".

Nessun commento: