mercoledì 25 gennaio 2012

Del Piero: «Il mio gol è dedicato all'Avvocato»

La carriera di Alessandro Del Piero è una summa di momenti straordinari. Per i successi ottenuti, per i record stabiliti, per il significato particolare che hanno tante sue gesta. Si pensi all’ultima, al gol segnato contro la Roma: è stato un capolavoro dei suoi, un gol “alla Del Piero” e non poteva che essere una rete simile, la prima messa a segno nello Juventus Stadium. Ma Alex è andato oltre e non l’ha resa speciale solo per come l’ha realizzata, ma anche per il giorno scelto: il 24 gennaio, anniversario della scomparsa dell’Avvocato. «Credo che l’avrebbe battezzata con una delle sue frasi storiche, commenta Alex a fine gara. E’ stato un bel gol e sono felice di averlo fatto in una giornata tanto particolare per la storia di questa società. Non aver segnato fino a oggi non mi procurava ansia, ma un piccolo peso me lo sono tolto, perché questa rete era attesa da me e da tanti tifosi». Quando il pallone si è insaccato sotto la traversa, lo stadio è letteralmente esploso e Alex è corso fin sotto la tribuna dove sedeva la sua famiglia: «E’ stato bello segnare anche perché il gol non è stato sol un episodio, ma è arrivato durante una buona prestazione, fatta di tanto movimento e scambi con i compagni. Volevo giocare una bella partita, centrare la qualificazione e poi, nel profondo del mio cuore, fare gol.». E in effetti la prova di Del Piero è stata maiuscola, come quella di tutta la squadra: «Sì, abbiamo giocato bene e il fatto che oggi ci fosse più di metà squadra composta da ragazzi che di solito giocano meno dà ancor più valore alla vittoria». Lo stadio gremito, una rete da cineteca, la qualificazione centrata... insomma, una serata da incorniciare. Personalmente sono contento, ma la prova di questa sera cambia poco per me. Continuerò a prepararmi al meglio, come sempre, per farmi trovare pronto, esattamente come fanno i miei compagni. Stiamo lavorando tutti con grande impegno per lo stesso obiettivo e i risultati ci stanno dando ragione».

Nessun commento: