domenica 15 gennaio 2012

18 gare senza ko: «Juve nella storia, ma deluso»

"La partita si era messa subito bene, abbiamo avuto delle occasioni per raddoppiare ma bisogna essere bravi e cinici a mettere in freddo il risultato". Il tecnico della Juventus, Antonio Conte, è dispiaciuto solo del risultato che ha visto il Cagliari pareggiare a Torino 1-1, ma allo stesso tempo loda i suoi per l'impegno messo in campo. "Il gol loro subito all'inizio del secondo tempo ci ha gelati e abbiamo avuto difficoltà. Andiamo avanti sapendo delle difficoltà che abbiamo, non ci saranno partite facili per noi". Mancano dei cambi? "Andiamo avanti con il gruppo che ho a disposizione - aggiunge ai microfoni di Sky Conte - abbiamo cercato di cambiare la partita dando più linfa ai tre davanti. Oggi non siamo riusciti a vincere ma a livello di impegno non possiamo rimproverarci niente", Se c'e stata della presunzione da parte della Juve? "non credo - chiude il tecnico della Juventus - ci sia stata, non ho visto questo, da parte nostra c'è sempre grande umiltà ". - Conte in conferenza stampa: «Il record d’imbattibilità da inizio stagione è già qualcosa che è scritto nella storia, ma i pareggi non si festeggiano. E questo risultato è una delusione. De Ceglie ha fatto una grande partita. Del Piero e Krasic hanno avuto occasioni importanti. La Juve va meno forte fisicamente? Beh, la vittoria a Lecce va rivalutata vista la vittoria di Cosmi a Firenze, e il Cagliari ha battuto 3-0 il Genoa che oggi ha vinto con l’Udinese. Erano due avversarie in forma. Il lavoro a Dubai credo sia un luogo comune: noi abbiamo corso più del Cagliari, preso il gol dell’1-1 è stato più semplice e meno faticoso per loro. Vanno ritrovate situazioni tattiche e automatismi: insomma, bisogna lavorare. Un calo mentale? Una Juve più rilassata? Può essere tutto. Ora la patata ce l’abbiamo in bocca e abbiamo abituato tutti bene… Io e Krasic non ci capiamo – e scoppia a ridere in conferenza -? Ma dai! No, è un nostro giocatore. E’ un peccato, ci poteva far vincere la gara e poteva fare di me il grande stratega… Ce la sta mettendo tutta»

Nessun commento: