sabato 10 dicembre 2011

Del Piero: «E ora la Roma»

Il turbante in testa a proteggere la ferita, una battaglia infinita, il gol cercato con insistenza e poco importa se non è arrivato... Sono alcune delle istantanee di Alessandro Del Piero durante la partita contro il Bologna. Una gara che il capitano commenta così: «Ci sono voluti 120 minuti per superare il Bologna in Coppa Italia e qualificarci ai quarti di finale, è stata una partita dura nella quale siamo stati capaci di reagire al brutto colpo del gol del pareggio subito oltre il novantesimo. Basta vedere come è andata la gara per capire quanto tutti noi tenessimo a questo obiettivo, che ci consente di proseguire la corsa verso la "stella d'argento", la decima Coppa». «Siamo stati sostenuti dal primo all'ultimo istante dal nostro pubblico e questo è stato importante - continua Alex - vorrei ringraziare tutti anche personalmente, per il calore con cui ci hanno e mi hanno accolto. Grandi gol di Emanuele e Claudio!». «Dal punto di vista della mia prestazione, diciamo che la testa ha retto… - è la chiosa del capitano - nonostante la protezione e il "turbante", mi sono trovato bene e sono felice della partita. Sono soddisfatto dei miei 120' e pronto a concentrarmi sulla prossima tappa, la trasferta di lunedì all'Olimpico contro la Roma: non dobbiamo fermarci!».

Nessun commento: