giovedì 20 luglio 2017

Juve, ecco il terzo sponsor. Logo Cygames

Una novità epocale. La Juventus avrà il logo di un terzo sponsor sulla maglia, oltre a quello del fornitore del materiale tecnico (Adidas) e del main sponsor (Jeep). Dalla prossima stagione, per la prima volta nella storia del club, sotto al numero comparirà il nome di Cygames, importante produttore giapponese di videogiochi con il quale la Juve ha siglato un accordo triennale. Cygames debutterà sulla maglia della Juventus il 22 luglio al MetLife Stadium di New York in occasione della sfida di International Champions Cup contro il Barcellona.
«Oggi è un giorno molto importante per Juventus: per la prima volta nella storia del club annunciamo uno sponsor che compare sul retro della maglia - ha sottolineato Giorgio Ricci, co-chief Revenue Officer, Head of Global Partnerships and Corporate Revenues di Juventus -. La possibilità di aver stretto una partnership con un’azienda di prestigio internazionale ci ha fornito la motivazione per pensare a questo tipo di partnership. Per noi è quindi motivo di orgoglio accogliere nella famiglia degli sponsor di Juventus Cygames, con cui condividiamo una stessa vision aziendale, volta all’eccellenza in ambito globale. Questo accordo per Juventus è strategico, perché permette di penetrare con forza nel mercato giapponese, e più in generale di rafforzare la nostra presenza in Asia. Il fatto che Cygames sia un’azienda leader nel settore dell’entertainment evidenzia una reale vicinanza con gli asset esperienziali e l’immagine di Juventus».

Juve, ufficiale De Sciglio: al Milan 12 milioni

L'ufficialità arriva nei minuti della partenza per gli Stati Uniti. Mattia De Sciglio è un nuovo giocatore della Juventus: l'esterno ha superato con successo le visite mediche di ieri al J|Medical e dunque da oggi fa parte a tutti gli effetti del gruppo di Allegri. Al Milan la Juve verserà 12 milioni di euro in tre tranche. Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver perfezionato l’accordo con la società AC Milan S.p.A. per l’acquisizione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Mattia De Sciglio a fronte di un corrispettivo di € 12 milioni pagabili in tre esercizi. Il valore di acquisto potrà incrementarsi di massimi € 0,5 milioni al maturare di determinate condizioni nel corso della durata contrattuale. Juventus ha sottoscritto con lo stesso calciatore un contratto di prestazione sportiva quinquennale fino al 30 giugno 2022.

lunedì 17 luglio 2017

Juventus nella nuova sede della Continassa

La Juventus porta i tifosi all'interno della sua nuova casa. Lo ha fatto mostrando con un video il nuovo quartier generale bianconero, all'interno del JVillage, che sorge su una superficie di 4370 metri quadrati. Questo complesso fa parte del maxi-progetto che i campioni d'Italia stanno realizzando all'interno dell'area Continassa, epicentro delle attività juventine e delle strutture che stanno nascendo nel tempo. E nel primo giorno nella struttura, la Juve ha voluto condividere con i propri sostenitori e fan sui social questo momento così importante nella storia della società.

Juve ecco Douglas Costa: «È l'ora della Champions»

Via col D-Day, allora. D come Douglas, Costa, protagonista della sua prima conferenza stampa in bianconero. Elegante, in giacca e cravatta. Sereno ma carico al punto giusto, spiega i motivi che l’hanno portato ad accettare la proposta bianconera e svela le sue ambizioni. «La Juventus è una squadra molto grande, mi è sempre piaciuto vederla giocare. L’ho sempre vista ad alti livelli e quando c’è stata la possibilità di venire qua l’ho subito colta». «Ho visto la finale di Cardiff, certo. Le finali sono sempre partite molto difficili, dove serve anche un po’ di fortuna. Ma il fatto che la Juve abbia giocato due finali negli ultimi due anni è positivo, io sono qui per dare il mio contributo e penso che questo possa essere il momento giusto». «Prima di scegliere la Juve ho parlato con Alex Sandro, mi ha detto che la squadra è molto forte. E poi con Arturo Vidal, che è un grande amico: mi ha detto che la Juventus è un club con tifosi in tutto il mondo e che loro mi avrebbero amato. E io sto seguendo questo consiglio e spero di essere amato da questi tifosi». (Tuttosport.com)

Juve è fatta per Szczesny. Domani a Torino per le visite

Wojciech Szczesny, 27 anni, è il nuovo secondo portiere della Juventus. L'accordo fra il club bianconero e l'Arsenal è stato raggiunto nel presto pomeriggio di oggi sulla base di dodici milioni più tre di bonus legati ai risultati della prossima stagione e a una serie di obiettivi da raggiungere da parte dello stesso portiere. Si chiude così la ricerca del vice-Buffon, un ruolo rimasto scoperto dopo la cessione di Neto al Valencia. Szczesny era di proprietà dell'Arsenal che nelle ultime due stagioni lo aveva prestato alla Roma, dove nell'ultimo campionato ha totalizzato 38 presenze. Domani il polacco è atteso a Torino per le visite mediche e mercoledì partirà con la squadra alla volta degli Stati Uniti, dove farà parte della tournée con le amichevoli contro Barcellona, Psg e Roma.

venerdì 14 luglio 2017

Bonucci-Milan, è ufficiale. Alla Juve vanno 42 milioni

Leonardo Bonucci al Milan, è arrivato l'annuncio ufficiale. Dopo sette anni, il difensore lascia la Juventus per iniziare una nuova avventura a Milano: le due società hanno chiuso l'accordo per 42 milioni di euro senza bonus. Il giocatore ha firmato un contratto quinquennale con stipendio da top player: otto milioni con bonus a stagione e la fascia da capitano. La Juventus saluta Bonucci: Si chiude così un periodo di sette anni splendidi, indimenticabili. Era una promessa, Leonardo Bonucci, quando nel 2010 è arrivato alla Juventus. Un giovane di ottime speranze e sicuro avvenire, sul quale la Juventus aveva deciso di puntare per il suo futuro. Proprio “Futuro” è stata la parola d’ordine che ha sempre legato la Signora a Leo: uno sguardo fisso sui traguardi da raggiungere, la voglia di farlo insieme, e di vivere esperienze straordinarie. E così è stato: in poco tempo Bonucci è diventato prima titolare, poi punto di riferimento, poi elemento cardine di una difesa che, negli anni, è salita al rango di una delle più forti del mondo. E la Juve, dopo solo due anni dal suo arrivo, ha ricominciato a vincere, per non smettere più: sei Scudetti, tre Coppe Italia e altrettante Supercoppe Italiane: tutti trofei alzati da Leonardo. È sempre stato un punto di riferimento nei trionfi come nei momenti difficili, nelle fasi delicate come nelle grandi cavalcate. Leo ha gradualmente assunto anche il ruolo di guida, insieme agli altri giocatori più esperti della squadra, per i nuovi arrivati, per far capire loro cosa significasse avere il DNA Juve. Un DNA che lui conosce molto, molto bene, forte delle sue 319 presenze, nelle quali ha messo a segno 19 reti, proprio come il suo numero di maglia. Ora ne indosserà un’altra, di maglia e nel salutarlo, non possiamo che fargli l'”in bocca al lupo" per il suo futuro, ringraziandolo per i sette, splendidi anni vissuti insieme.

mercoledì 12 luglio 2017

Juve, ufficiale Douglas Costa. Sceglie il numero 11

E' il giorno di Douglas Costa. Il brasiliano è arrivato a Torino ieri sera. In mattinata ha svolto le visite mediche al JMedical. Nel pomeriggio l'ufficialità, con il giocatore che ha scelto la maglia numero 11. La conclusione della trattativa c'era stata ieri nel pomeriggio dopo il blitz di Marotta a Monaco. Il direttore sportivo ha incontrato i bavaresi accompagnato dall'intermediario Giovanni Branchini. In serata il giocatore era arrivato a Torino. Douglas Costa è stata preso dal Bayern Monaco con la formula del prestito oneroso di 6 milioni di euro + 40 di obbligo di riscatto. Il brasiliano ha rilasciato alcune dichiarazioni al canale ufficiale della Juventus: "Sono contento di essere qui e di far parte di un grande club. Voglio ringraziare il club per il grande sforzo che ha fatto per portarmi qui. Sono ansioso di allenarmi con i nuovi compagni. La mia posizione preferita? Vorrei continuare a servire asisst per i miei compagni, alla Juve posso fare ancora meglio rispetto al Bayern. Prima di firmare conoscevo la grande storia della Juve. Qui voglio lavorare duro per scriverne una parte anch'io". 
"Juventus Football Club S.p.A. comunica di aver perfezionato l’accordo con la società tedesca FC Bayern München AG per l’acquisizione a titolo temporaneo, fino al 30 giugno 2018, del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Douglas Costa de Souza a fronte di un corrispettivo di € 6 milioni da versare entro sette giorni dal tesseramento. Il contratto prevede, inoltre, la facoltà per Juventus di esercitare, entro il 30 giugno 2018, il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo del calciatore per un corrispettivo di € 40 milioni pagabili in due esercizi. Al verificarsi di determinate condizioni nel corso della durata del contratto di prestazione sportiva con il calciatore, potrà maturare a favore del Bayern un corrispettivo aggiuntivo di € 1 milione".

Juve, Orsolini in prestito biennale all'Atalanta

Riccardo Orsolini, esterno d'attacco classe 1997, passa, con la formula del prestito biennale, dalla Juventus all'Atalanta. Il giocatore era stato acquistato a titolo definitivo dai bianconeri, sottoscrivendo poi un contratto fino al 2021, lo scorso gennaio. In seguito, come da accordi, il giocatore era rimasto all'Ascoli fino al termine della stagione appena conclusa. Ora un nuovo prestito per Orsolini, che si accasa come Spinazzola, anche lui in prestito all'Atalanta dalla Juventus. L'operazione, peraltro, dovrebbe essere slegata a quella relativa allo stesso Spinazzola, destinato a rientrare a Torino solamente nell'eventualità in cui dovesse partire Alex Sandro.

Juve-Schick, manca la firma. Servono altri test fisici

Al momento non c'è nessuna firma, gli approfondimenti clinici tengono tutto in sospeso. Informale, non ufficiale ma comunque da fonti vicinissime a chi sta seguendo la questione Schick. Mentre Douglas Costa sta finendo i suoi test al J Medical, dell'attaccante della Sampdoria "quasi" acquistato qualche settimana fa ancora non si sa nulla. Secondo l'ansa durante le prime visite mediche sarebbe infatti emerso un problema di natura cardiaca non così grave da impedirgli di giocare e ottenere l'idoneità agonistica, ma tale da far venire i dubbi alla società bianconera, soprattutto a fronte dell'esborso economico notevole per un giocatore alla sua prima esperienza in Italia. Problemi che hanno di fatto bloccato l'acquisizione, tanto che il contratto già pronto da un mese non è ancora stato depositato. Da parte sua la Sampdoria rimane in attesa, forte del contratto e dell'accordo già firmato e del fatto che il giocatore non solo ha giocato tutta la stagione senza difficoltà, ma durante le visite mediche a Torino era impegnato con la propria nazionale agli Europei Under 21. Ora non c'è un documento ufficiale, un comunicato che possa far pensare al peggio sul trasferimento del talento della Repubblica Ceca. Lui è stato in vacanza alle Maldive, si è rilassato con la fidanzata e poi più nulla. (Tuttosport.com)

domenica 9 luglio 2017

Juve, Alex Sandro può rimanere in bianconero

In Inghilterra sono convinti: Antonio Conte, scosso da un mercato che non decolla, avrebbe chiesto alla dirigenza del Chelsea di prendergli “almeno” Alex Sandro. Solo che il terzino brasiliano, già oggetto di un’offerta marchiata Blues da 60 milioni di euro respinta dalla Juventus, non dà segnali di addio. Ora come ora l’ex Porto, che ha il contratto in scadenza nel 2020 (ma può prolungare e adeguare l’ingaggio da 2,8 milioni a 5) non si muove. A meno che i campioni d’Inghilterra (o il Psg) non rilanci con una proposta da 70-75 milioni. (Tuttosport.com)

sabato 8 luglio 2017

Juventus, Higuain suda anche in vacanza

Gonzalo Higuain scalpita, è già pronto per la nuova stagione. Sul proprio profilo Instagram, il Pipita ha pubblicato video e foto dei propri allenamenti personali: anche in vacanza, l'attaccante della Juventus non smette di lavorare per arrivare al ritiro tirato a lucido ed essere subito pronto per Allegri. Higuain suda in palestra e pensa alla stagione che verrà: «Un saluto a tutti, sempre fino alla vittoria», scrive. C'è da preparare la rivincita europea, un nuovo assalto alla Champions League. Intanto la squadra si è radunata per iniziare la stagione e cominciare il ritiro: il Pipita e gli altri nazionali avranno qualche giorno di riposo in più.

Juventus, parte la stagione. Test per 29 bianconeri

La stagione della Juventus è partita questa mattina con i test medici di controllo al 'JMedical'. Ventinove i convocati per la prima fase della preparazione che partirà oggi pomeriggio con i test fisici a Vinovo e con i primi due allenamenti domani. Tra i convocati ci sono Khedira, Asamoah, Benatia, Sturaro, Rincon e tutti i giovani che fanno parte della prima squadra o che sono aggregati. Mancano tutti i big che godono di qualche giorno di riposo in più e che si uniranno ai compagni nei prossimi giorni. A metà mese i bianconeri partiranno per la tournèe prima in Messico (19 luglio contro il Monterrey, 20 contro il Tigres), poi negli Usa (23 avversario il Barcellona, 27 il Psg, 30 la Roma). Altra amichevole di lusso il 5 agosto a Londra, Juventus-Tottenham.